Poteva finire in tragedia la sfortunata e non comune avventura di un rider impegnato nella consegna di un’ordinazione a domicilio. I Carabinieri hanno arrestato il 21enne C.V., pregiudicato del quartiere Madonnella, poiché resosi responsabile nella serata di ieri, di detenzione illegale di arma da fuoco e spari in luogo pubblico.

Tutto nasce da una normale consegna a domicilio da parte di un rider di nazionalità nigeriana. Poi la segnalazione verso le 20 sulla linea di emergenza 112 di alcuni colpi di pistola esplosi dal balcone di un’abitazione, verso alcune persone nella strada sottostante.

I militari giunti immediatamente sul luogo dell’evento, hanno constatato la presenza in strada del cittadino africano e di un furgone. Il malcapitato, agitatissimo, riferiva di essere stato aggredito prima verbalmente e poi fatto oggetto di colpi di arma da fuoco, da parte di un ragazzo residente nel palazzo, il quale dopo l’azione scellerata si era nel frattempo dato alla fuga prima di essere poi rintracciato dai militari. All’origine dell’azione folle da parte del pregiudicato barese, pare vi sia stato il fastidio provocato dal fatto che il cittadino africano, in attesa di completare la consegna di cibo a domicilio, si fosse appoggiato alla vettura di proprietà del 21enne.

Sono state realizzate perquisizioni che non hanno consentito di rinvenire l’arma utilizzata; tuttavia le responsabilità del giovane sono state accertate grazie ad una telecamera privata presente nei pressi che ha consentito di immortalare l’inizio della concitata discussione e finanche l’azione di fuoco.

Fortunatamente, i colpi esplosi dall’alto verso il basso e quindi a maggior ragione potenzialmente letali, hanno attinto solo la parte superiore del furgone in uso al corriere dove quest’ultimo, prudentemente, si era riparato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here