È stato catturato a Malta il latitante barese Antonio Ricci, coinvolto nell’inchiesta della Guardia di Finanza, denominata ‘Galassia’ sul sistema di scommesse abusive online collegato alla ‘ndrangheta. Ricci, sfuggito al maxi blitz del 2018, è accusato di essere direttamente collegato ai calabresi. Decine le custodie cautelari scaturite dalle indagini della Scico della Guardia di Finanza e del Nucleo di polizia economico finanziaria delle Fiamme Gialle di Reggio Calabria. Gli arrestati sono ritenuti appartenenti a un’associazione a delinquere legata alle scommesse e macchiatasi di riciclaggio, autoriciclaggio e truffa, con l’aggravante del metodo mafioso.

Antonio Ricci è stato preso dopo anni di latitanza, arrestato dalla polizia maltese in collaborazione con lo S.C.I.P. del Dipartimento della pubblica sicurezza del Ministero dell’Interno e con il II Reparto del Comando Generale della Guardia di Finanza. In attesa delle procedure di estradizione, il 43enne Antonio Ricci è tenuto in custodia dalle autorità maltesi.

Ricci era coinvolto anche nell’inchiesta ‘Il treno dei gol’ della Procura di Catania. I reati contestati sono la frode in competizione sportiva su una presunta combine di alcune partite del calcio Catania per evitare la retrocessione in Lega Pro nel 2015. Nei giorni scorsi per Ricci ed altri indagati la stessa Procura aveva chiesto l’archiviazione.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here