Gli hanno sparato tre colpi di pistola, quasi certamente calibro 7.65, uno dei quali lo ha colpito alla gamba. Tutto questo in una delle strade più trafficate del centro di Mola di Bari sotto gli occhi attoniti dei passanti, a due passi da un gruppo di bambini che si divertiva a giocare con la palla.

Via Mameli, una stradina a due uscite (una più stretta via Pugliese e l’altra più ampia Corso Umberto, che si affaccia su piazza Degli Eroi) è stata lo scenario della sparatoria avvenuta intorno alle 19.15 di oggi. Pare che l’uomo fosse stato inizialmente bloccato nella stradina e solo successivamente colpito agli arti inferiori mentre tentava di scappare. Già conosciuto alle forze dell’ordine è stato subito soccorso e trasportato all’ospedale Di Venere di Bari, non in pericolo di vita.

I carabinieri del comando di Mola sono ancora a lavoro per completare i rilevamenti del caso. Delle tre pallottole sparate una si è conficcata nella gamba dell’uomo, il quale non si sa ancora se sia l’effettivo obiettivo dei sicari, le altre due sono state ritrovate una incastrata nel muro di una palazzina, l’altra nella porta dell’ufficio di un avvocato. L’agguato, infatti, poteva trasformarsi in tragedia  dato che all’interno dello studio legale era da poco terminata una riunione e gli avvocati si erano allontanati dalla zona solo qualche minuto prima che il primo colpo fosse sparato. Gli agenti stanno cercando ulteriori informazioni dalle telecamere di videosorveglianza poste all’interno del giardino in piazza Degli Eroi, possibile via di fuga dei sicari.

 

Mariangela Deliso

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here