Nonostante la città sia afflitta da ben altri problemi, ad esempio l’asfalto che si squarcia per un po’ di pioggia creando delle voragini in tutta Bari, l’amministrazione Decaro pensa a dare oltre 25mila euro per lo spargimento di sale nei tre giorni di neve. Questa è la denuncia del consigliere comunale Giuseppe Carrieri.

“Una cifra pazzesca, riconosciuta a 3 imprese per aiutare l’Amiu nelle giornate del 3, 4 e 5 gennaio a spargere il sale sulle strade e marciapiedi cittadini; sale fornito dal Comune di Bari. Per 6 operai, 3 autocarri e 3 autisti, impegnati su 3 giornate, Bari ha dunque speso oltre 25mila euro, dovendo sopperire a carenze dell’Amiu e sopratutto a fantomatiche nevicate e gelate sul territorio urbano. Pazzesco – sottolinea Carrieri – se pensiamo al fatto che il sale lo ha fornito il Comune e il servizio lo doveva svolgere soprattutto Amiu”.

“Sprechi di denaro pubblico che gridano vendetta e che stridono con le vere emergenze cittadine per le quali ogni volta la cantilena è: non ci sono soldi. Anche stavolta – conclude il consigliere comunale – non possiamo che trasmettere gli atti alla Corte dei Conti, nella speranza che un giorno i responsabili di questi incredibili sprechi rimborsino le casse comunali che assessori e sindaco dovrebbero per primi tutelare”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here