Il video mostra dei cani randagi di grossa taglia davanti ad alcune case a Palo del Colle, non lontano da un supermercato e da un campetto da calcio. Il mese scorso da Sannicandro di Bari ci era stato inviato un altro video dove si vedevano ben 21 cani randagi che occupavano la strada.

I cittadini sono sempre più preoccupati dal fenomeno del randagismo nei nostri centri urbani. Si tratta di una questione della massima importanza, perchè legata sia all’incolumità delle persone che all’igiene pubblica.  Non pochi infatti sono stati gli episodi in cui qualcuno è stato aggredito da questi “cani senza padrone”, resi pericolosi da malattie, fame o semplice istinto di difesa. E che a loro volta diventano pericolo per sé stessi, venendo magari travolti da auto in corsa sulle strade.

A tentare di arginare tutta questa serie di problemi spesso sono soltanto le associazioni di volontariato, che si impegnano nel dare cure, ricovero e assitenza veterinaria ai cani randagi, incentivando anche le campagne di sterilizzazione, per evitare il loro riprodursi in maniera incontrollata.  Diverse volte abbiamo dato  voce a tali associazioni nel nostro giornale, per denunciare la mancanza di attenzione al problema da parte delle Istituzioni locali, che non provvedono ad istituire o a finanziare adeguatamente le strutture atte ad ospitare questi animali, ossia i canili.

Abbiamo inoltre dato testimonianza del fatto che quando i cittadini non ne possono più, purtroppo si fanno “giustizia” da soli, disseminando le strade di bocconcini avvelenati, con i quali viene inferta ai cani una morte lenta e dolorosa.

Noi continueremo a seguire la vicenda, dando spazio alle diverse segnalazioni che vorrete inviarci su quanto avviene nei vostri comuni, nella speranze che le Autorità competenti prendano seri provvedimenti a tutela dei cittadini. Sia di razza umana che canina.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here