Francesco Lezzi non ci sta a passa al contrattacco. Il pugile barese, tornato con un pugno di mosche da Malta dove aveva affrontato il campione locale Steve Martin, ha infatti chiesto un immediato intervento a Federazione e Comitato per presunte irregolarità.

Lezzi, infatti, aveva mandato al ko tecnico il suo avversario, ma arbitro e giudice hanno cancellato e riscritto il verdetto assegnando il “no contest” dopo essere stati accerchiati e intimoriti dagli spettatori locali. Lezzi, vincendo, avrebbe acquisito il diritto di giocarsi il C titolo italiano superwelter.

“Steve Martin già alla prima ripresa ha preso un richiamo ufficiale perché veniva in avanti a testa bassa – sottolinea nel ricorso l’insegnante della A.S.D. Accademia Pugilistica Andriese, Pietro Sgaramella – nella seconda ripresa, sempre a favore di lezzi, Steve venendo avanti a testa bassa si feriva e ha continuato a prendere molti colpi al punto che l’arbitro ha sospeso l’incontro per k.o.t.”

Poi, però, è successo qualcosa di strano: “Mentre è sceso dal ring, è stato aggredito verbalmente e poi alle mani dove si è scatenato un inferno. I supporter di Steve hanno minacciato il giudice al punto di fare cambiare il verdetto a non contest”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here