“Questa legge elettorale è un frutto avvelenato della partitocrazia”. Dopo essere scesi entrambi in campo con la presentazione delle proprie liste e dei primi candidati per le prossime elezioni amministrative, Nicola Canonico (Lista Canonico per Bari) e Giacomo Olivieri (Realtà Italia), sferrano un duro attacco al Rosatellum bis, invitando cittadini e candidati a dare un “segnale inequivocabile” ai partiti.

“Invitiamo gli aderenti alle liste – si legge nella nota congiunta di Lista Canonico per Bari e Realtà Italia – a non esprimere alcun voto per i partiti che imporranno le candidature di amiche ed amici nei listini bloccati dei collegi plurinominali”.

Essendo scelti dai partiti anche i candidati nei collegi uninominali, Olivieri e Canonico invitano in quel caso ad esprimere il candidato “meno peggiore” secondo la propria libera opinione. La legge elettorale in vigore, da un lato consente ai partiti di imporre i candidati, ma allo stesso modo potrebbe ritorcersi contro il sistema che l’ha approvata. Il dissenso tra gli elettori è dilagante e ci si aspettano importanti sorprese.

print

1 COMMENTO

  1. Come disabile mi vorrei candidare nella lista di Olivieri REALTA’ ITALIA. Bari ha bisogno di gente concreta per renderla una Città aperta e con un Futuro proprio di Capitale della Puglia: Città Regione. Intanto incominciamo: Signor Sindaco le ho mandato una lettera di richiesta per le barriere architettoniche da fare in città. In primis in quello di San Pasquale Madonnella. Di quelle poche che ci sono molte sono da rifare perché fatte da cani. Le piste ciclabili sì però i baresi non amano la bici e non vanno in bici…….Lei crede che da domani tutti useranno le piste ciclabili? Guardi piuttosto il numero dei disabili: siamo tanti nessuno fa nulla per noi. Caradonna responsabile dell’A.N.I.C. Associazione Nazionale Invalidi Civili Lei deve battere cassa perché anche noi invalidi abbiamo diritto di vivere; non siamo cittadini di serie B o C.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here