Aprire un’attività commerciale per molti rimane solo un sogno chiuso nel cassetto e mai realizzato. I motivi sono molteplici e riguardano la burocrazia, brava nel mettere i bastoni tra le ruote, la ricerca del locale ideale dove avviare la propria attività, ma anche l’arredamento e il risparmio energetico.

Per questo motivo sono nate delle agenzie che aiutano in tutto chi vuole investire nel proprio futuro. “La burocrazia rappresenta un ostacolo, affidarsi a un’agenzia, anzi che ai singoli professionisti, permette di risparmiare tempo e denaro – fa notare Roberto Casciabanca di CR Studio design – con un solo interlocutore si hanno a disposizione architetti, ingegneri, impiantisti, strutturisti, ecco perché ormai l’agenzia riesce a proporre le così dette soluzioni chiavi in mano, a costi anche più bassi rispetto alla consulenza legale, fiscale e tecnica messe insieme”.

Risolti i problemi burocratici, trovato il locale, e approntati gli impianti, l’attività va allestita: “Oggi è fondamentale individuare una soluzione d’arredo che sia semplice, flessibile, che si possa modificare nel tempo – osserva Antonello Lattarulo di Emiliano arredamenti srl – adattandosi alle varie tendenze che cambiano. L’investimento nell’arredamento è importante, per questo va guardato in ottica futura, oggi esistono materiali plastici che permetto di simulare marmi, specchi, spesso rendono ancora meglio della realtà. Un ruolo fondamentale lo riveste la tecnologia, chi non investe in questo ambito non ha capito che è l’unico modo per far crescere le aziende”.

Un altro tassello determinante affinché un’attività riesca a prendere il volo è il fabbisogno energetico. “Risparmiare è fondamentale – ha evidenziato Fausta Lorusso di Barienergia – mai tenere le apparecchiature in stand-by, spegnerle completamente se possibile. Un frigorifero, per esempio, può raggiungere la temperatura desiderata in mezz’ora, tenerlo acceso di notte, inquina e consuma inutilmente. Ogni attività ha bisogno di energia a proprio modo, un panificatore, per esempio, lavora prevalentemente di notte, la bolletta è come una carta d’identità. Con i consulenti si valuta la soluzione più adatta, dove possibile, proponiamo il fotovoltaico abbinato a un contatore, che possa erogare energia nelle ore notturne”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here