Grazie, semplicemente grazie. Il 2016 è stato un anno durissimo per noi, pieno di cambiamenti, battaglie, delusioni, perdite, errori, ma anche grandi soddisfazioni per esere riusciti ad incidere nelle vite della gente alle prese con piccoli e grani problemi. Sappiamo di non essere simpatici a tutti perché politicamente corretti e spesso irriverenti, ma siamo onesti, schietti e tanto ci basta. Possiamo guardare tutti a testa alta, perché abbiamo elogiato e sferzato.

Grazie ai nostri lettori, conquistati giorno dopo giorno, abbiamo raggiunto un traguardo insperato se solo penso a all’inzio di questa avventura. Ieri, allo scadere della mezzanotte, il contatore (dal primo gennaio al 31 dicembre 2016) segnava 8.734.558 sessioni, 11.039.071 visualizzazioni, ma soprattutto 3.949.792 utenti unici.

Un risultato di gran lunga superiore a quello già buono registrato nel 2015 (5.443.307 sessioni, 7.065.325 visualizzazioni e 2.815.511 utenti unici). I numeri spesso valgono più di mille parole, ma non viviamo solo di quelli. C’è chi ha fatto certamente meglio di noi, ma siamo soprattutto abituati a confrontarci con i nostri lettori, attraverso le loro segnalazioni, gli incoraggiamenti e le critiche. Continuate a farlo, perché solo così possiamo offrirvi un’informazione tempestiva, libera e controcorrente.

La sostanza più che la forma, per cercare di essere comprensibili a tutti. Inizia un nuovo anno con una squadra per metà nuova, testata negli ultimi due mesi del 2016. Entusiasmo e motivazioni ritrovate, per non limitarsi ad essere ufficio stampa delle istituzioni, ripetitori di messaggi tutti uguali. Il nostro impegno continua. Quattro milioni di volte grazie a tutti e per qualunque cosa vogliate comunicarci, scriveteci a [email protected].

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here