foto di repertorio

Due giorni fa, a Manduria, la Polizia ha rintracciato e arrestato, in esecuzione di un’ordinanza di applicazione della misura cautelare della custodia in carcere, A.G. pregiudicato andriese di anni 29, resosi responsabile dei reati di danneggiamento ed estorsione in danno di diversi commercianti andriesi.

La vicenda risale al periodo compreso tra i mesi di maggio e giugno 2017 ad Andria. Il 29enne, infatti, si è resto responsabile di diversi danneggiamenti a discapito di diversi esercenti andriesi, ai quali seguivano poi richieste estorsive con tanto di minacce alle persone e violenza sulle cose, fino all’incendio doloso.

Alla luce dei comportamenti violenti e valutate le esigenze cautelari in ordine alla figura del soggetto, su richiesta dal Pubblico Ministero, il G.I.P. presso il Tribunale di Trani, ha emesso un’ordinanza di applicazione della misura cautelare della custodia in carcere, eseguita a Manduria dagli agenti del Commissariato P.S. di Andria.

Dopo gli adempimenti di rito il soggetto è stato associato presso la Casa Circondariale di Taranto, competente per territorio, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria procedente.

Stampa Articolo
Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here