Ordina a Capodanno una cena a base di pesce da un ristorante su Whatsapp e finisce al Pronto Soccorso della Mater Dei per una gastroenterite.

Protagonista della vicenda è una giovane barese che, in compagnia del suo fidanzato, aveva deciso di salutare il 2020 in un B&B. A raccontare i dettagli della storia è BariToday.

A causa delle restrizioni per gli spostamenti, la coppia aveva pensato di cenare usufruendo del servizio a domicilio, tramite cellullare, con due menù da 30 euro.

Dopo la consegna e i primi assaggi, la coppia si accorge subito che c’è qualcosa che non va. La ragazza si accorge del sapore poco gradevole del pesce, il ristorante, chiamato dai due, si giustifica attribuendo la colpa al “raffreddamento” dell’ordine.

Nella notte la ragazza avverte forti dolori all’addome e vomito, a differenza del fidanzato, e la mattina seguente si reca così al Pronto Soccorso dell’ospedale Mater Dei di Bari. “Intossicazione alimentare non specificata”, secondo il referto medico e prognosi di 10 giorni. La giovane ha sporto denuncia in Commissariato.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here