Un giovane 20enne di Cassano è stato convocato dai Carabinieri di Adelfia. Sarebbe l’uomo alla guida della Smart protagonista della sceneggiata napoletana avvenuta la notte tra il 29 e il 30 agosto scorsi nel centro storico di Canneto, ad Adelfia.

Secondo alcune indiscrezioni, le immagini che avrebbero consentito ai militari di rintracciare uno dei presunti protagonisti, non racconterebbero fino in fondo cos’è successo. Le urla, i pugni, ma anche le parole d’amore sentite e viste da alcuni testimoni non sarebbero immortalati.

Secondo alcuni racconti sarebbero stati almeno una dozzina i protagonisti della sceneggiata, il cui movente è ancora oscuro. Una notte brava finita con la corsa di una Smart tra le vie del centro storico, riuscita ad allontanarsi non prima di arrecare qualche danno e scendendo tra grossi scalini. Situazione inusuale che avrebbe costretto il vicino bar e il venditore di frutta secca a rimandare l’apertura delle proprie attività. Il secondo atto della sceneggiata potrebbe rivelare un finale a sorpresa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here