Un 60enne barese è stato denunciato dalla Polizia Locale per aver contraffatto le intestazioni delle sue 8 vetture di sua proprietà. L’indagine è iniziata da maggio del 2019 quando l’autovelox sulla ss16 aveva immortalato una Opel Insigna che viaggiava a 153 km/h, ma la targa contraffatta nei caratteri alfanumerici era associata ad una Fiat Panda.

Grazie alla ricostruzione delle immagini con l’utilizzo di software specifici per tali indagini, gli uomini della Polizia Locale sono riusciti a ricostruire la vera targa del veicolo e il responsabile della violazione.

Dalle indagini ed a seguito degli accertamenti svolti nei mesi successivi l’uomo intestatario del mezzo è poi risultato intestatario fittizio di altri 7 veicoli (5 autovetture e 2 autocarri), e tra questi, due delle autovetture rintracciate risultavano con targhe contraffatte e con telai di veicoli non corrispondenti ai dati di immatricolazione associati alle targhe apposte.

L’uomo è stato denunciato all’autorità giudiziaria per induzione in errore del pubblico ufficiale poiché determinava un falso ideologico nelle trascrizioni nei Pubblici Registri oltre all’addebito di diverse violazioni previste dal codice della strada per intestazioni fittizie di veicoli.

Le violazioni al cds accertate per un totale di 5.295 euro sono state tutte regolarmente contestate. Per i mezzi fittiziamente intestati sono state altresì avviate le procedure di radiazione ai sensi dell’art. 94 bis del codice della strada. Indagini ancora in corso. Quasi tutti i veicoli finora rintracciati risultavano aver circolato senza coperture assicurative.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here