La polemica innescata dal consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Mario Conca, sull’operazione per il distacco della retina che un pugliese ha dovuto fare a Verona, ha mandato su tutte le furie numerosi medici pugliesi. Uno di questi, esperto di trapianti che lavora all’ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari, scrive una lettera aperta al presidente della Regione Puglia Michele Emiliano.

LA LETTERA –  “Sono un chirurgo trapianti di fegato, mi permetto di scriverle per portare i suoi occhi, e magari quelli dei bugiardi, su due casi di straordinaria eccellenza medica all’ ospedale pediatrico Giovanni XXIII, proprio nel periodo di Ferragosto. Oggi hanno dimesso dalla terapia intensiva la bimba affetta da SEU (sindrome emolitica uremica), gravissima. Si è arrestata più volte e i colleghi, in particolare la dottoressa Lasorella, l’hanno tirata fuori, seguendo  le indicazioni cliniche più aggiornate e internazionali e nel periodo di Ferragosto. Da medico partito da Bari e formatosi in Inghilterra, posso dire che questo è il risultato di grandissima professionalità e passione .

Nello stesso periodo, lo stesso team si è recato in trasferta a Foggia per assistere bimba con malformazione cardiaca, intrasportabile in sala operatoria per gravità, di peso corporeo di 400 grammi, operata a letto in terapia intensiva. Quarto  caso in letteratura mondiale e curata sempre nel mese di agosto! Ci tenevo a difendere la buona sanità in Puglia”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here