Si aggira con fare sospetto al secondo piano del Policlinico di Bari in un ufficio non aperto al pubblico. La segnalazione della guardia giurata e del personale ha permesso di bloccare Giuseppe Troia, pregiudicato 44enne di Trani. L’uomo è stato fermato dagli agenti dell’Ufficio di Polizia presso il polo ospedaliero.

I poliziotti intervenuti hanno sorpreso l’uomo a rovistare nella cassettiera della scrivania di un impiegato e gli hanno rinvenuto indosso uno smartphone, risultato rubato poco prima ad una suora, direttrice di un istituto scolastico religioso adiacente al Policlinico, sempre da un ufficio.

L’uomo, attualmente sottoposto alla misura dell’obbligo di dimora, nonché dell’obbligo di presentazione alla P.G. a seguito di recentissima sentenza di condanna per furto aggravato, si trova ristretto presso il carcere di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here