Quello dell’errato conferimento della spazzatura continua a essere un problema difficile da risolvere, ma se da un parte c’è chi si rende responsabile di veri e propri abbandoni, tra scarti edili e ingombranti, come nel caso di via Bovio, o addirittura di un vero e proprio turismo immondiziale, se ci passate il neologismo coniato per quei pendolari che si portano le buste da casa e mollano a Bari, c’è poi chi ci getta la spazzatura fuori orario praticamente per necessità.

“Mia moglie è deceduta e io sono rimasto solo” ci ha detto sconsolato un anziano signore colto sul fatto “pensate a stare a bene”. Se è vero che il suo è un caso minore, diciamo così, resta il fatto che, purtroppo, molti come lui ritengono si tratti di un comportamento tutto sommato trascurabile, col risultato che i bidoni si riempiono già molto prima del tempo. Quando poi scoppia il caldo, però, la puzza diventa insopportabile. Fino a quando la raccolta differenziata non andrà a regime in tutta Bari, bisogna attenersi agli orari prescritti.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here