Mimmu u’ biund” torna in libertà. Dopo 25 anni in cella, infatti, oggi è stato scarcerato Domenico Monti, uno dei capi storici dei clan di Barivecchia. A darne la notizia è La Gazzetta del Mezzogiorno.

Il pregiudicato, oggi 59enne, un tempo era ritenuto molto legato al boss Antonio Capriati: è stato coinvolto in diversi processi e fu condannato per l’omicidio di Vincenzo Rafaschieri avvenuto sul lungomare di Bari il 17 maggio del 1994 di cui fu ritenuto il mandante.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here