Se n’è andata piano piano, mentre dal lungomare svoltava in corso Vittorio Emanuele. Sul far della sera, intorno alle 20 di ieri, ha deciso di morire la navetta A dell’Amtab, mentre qualcuno bestemmiava alla fermata.

Le solite ire contro i “catorci arancioni”, senza sapere nulla della tragedia che si stava consumando nella zona del G7. Addio anche a te Navetta del sogno di un trasporto pubblico decente ormai infranto.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here