foto di repertorio

L’ennesimo tentato suicidio di un soggetto con problemi psichiatrici ha rischiato di trasformarsi in tragedia. È accaduto la notte scorsa a Gravina in Puglia, in contrada “Grotta Marallo”. L’uomo ha tentato di togliersi la vita inalando la il gas contenuto in una bombola.

Per motivi ancora da chiarire, però, qulcosa ha innescato una violentissima esplosione. Lo squilibrato è stato travolto insieme agli anziani genitori, proprietari della villetta rurale. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco, i carabinieri e personale del 118. L’anziana coppia è stata trasportata al pronto soccorso dell’ospedale della Murgia. L’uomo, invece, condotto al Policlinico di Bari con prognosi in fase di valutazione.

Solo per una casualità nessuna delle tre vittime è rimasta gravemente ferita. Danneggiata l’abitazione. In passato i genitori avevano più volte chiesto aiuto ai servizi sociali, alle forze dell’ordine e al personale del 118. Questi ultimi, erano già intervenuti sul posto, senza alcuna scorta e nelle identiche condizioni di ieri sera. In tutti i casi l’uomo, che ieri è quasi riuscito a portare a compimento l’estremo gesto, si era barricato in casa metterndo a repentaglio gli equipaggi del 118.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here