“Per il governo il Covid circola ad ore”. Il Segretario Generale Confederale della UGL di Bari, Antonio Caprio, interviene sull’ordinanza del ministero della salute che obbliga a indossare le mascherine all’aperto nei luoghi e negli orari di maggior afflusso.

“Secondo il governo italiano il Covid si trasmette ad ore – tuona Caprio – non si capisce il senso di questa ordinanza  questo è un governo che decide di non decidere. Stiamo al paradosso più assoluto”.

“Imporre di utilizzare la mascherina dalle 18 alle 6 del mattino è qualcosa di assurdo- punta il dito il segretario dell’Ugl Bari – forse è stato confuso il covid con i vampiri. Il Ministro della Salute dimentica che gli assembramenti nelle strade e nelle piazze possono verificarsi anche di giorno, soprattutto nelle città d’arte e nelle località turistiche o nei fine settimana”.

“Basta con i proclami e con gli spot, iniziassero a garantire le dovute cure ai cittadini in ospedale o a domicilio, ritengo  sia arrivato il momento di fare tamponi a tutta la popolazione per censire lo stato pandemico in Italia – conclude Antonio Caprio – prima che scoppi la classica influenza e che la situazione diventi ingestibile”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here