“Abbiamo sottoscritto un accordo di Fondo Integrazione Salariale con assegno Ordinario, con le società Ariete Soc. Coop. e Meit Multiservices S.r.l. presso gli scali aeroportuali pugliesi, gestiti da Aeroporti di Puglia S.p.a., anticipando difatti tutti gli importi riguardanti l’ammortizzatore sociale avviato. Grande risultato per la collettività dei lavoratori dell’appalto dei servizi di pulizia degli scali aeroportuali pugliesi”. Ad annunciarlo è Pietro Lorusso, Segretario Generale Regionale Puglia L.E.GE.A. CISAL Trasporto Aereo.

“In un momento in cui – sottolinea – molti lavoratori non si vedono ancora accreditati gli stipendi mensili aziendali e/o le quote degli ammortizzatori sociali per un notevole ritardo da parte dell’INPS, la nostra Organizzazione Sindacale L.e.ge.a. Cisal Puglia, registra un dato estremamente positivo”.

“Il 22 Maggio 2020 – spiega – le società Ariete Soc. Coop. e Meit Multiservices S.r.l., hanno avviato, nell’appalto appena aggiudicatosi il 1° maggio scorso negli scali pugliesi di Bari,
Brindisi, Foggia e Grottaglie per il settore delle pulizie e dei servizi vari, la procedura
per la FIS con assegno ordinario, cosa che inevitabilmente avrebbe visto aumentare ai lavoratori l’attesa per il credito derivante dall’INPS, considerato il pagamento diretto nei loro confronti, rivelando le buste paga più leggere di quasi l’80%”.

“Non essendo tollerabile ad oggi ancora un aumento del numero di lavoratori con forte
disagio economico – prosegue Lorusso – il 25 Maggio abbiamo voluto vederci chiaro. Difatti, in data 26 Maggio, in virtù di una buona conduzione aziendale nelle relazioni sindacali, delle società Ariete e Meit, su nostra richiesta sindacale si è svolta la tanto attesa riunione di un esame congiunto”.

“Le aziende hanno accettato, sottoscritto e convenuto l’anticipo salariale dell’ammortizzatore sociale per i lavoratori dei quattro scali. Con grande soddisfazione, possiamo dire di aver scongiurato per tutti i lavoratori dell’appalto aeroportuale pugliesi i lunghi tempi di attesa dell’INPS, e di aver mantenuto inalterate le condizioni economiche mensili della loro busta paga”.

“Grande ed ammirevole è stata la capacità da parte delle due società di tener conto delle condizioni di disagio economico dei neo dipendenti, oltre alla capacità di reperire i fondi per poter condividere le nostre richieste – conclude -. Ringraziamo per il proficuo incontro avvenuto, con l’auspicio di poter conseguire assieme ad altre società gli stessi identici risultati, che meritano tutti i lavoratori pugliesi”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here