Si celebra oggi la giornata della memoria delle vittime del terrorismo. Esattamente 40 anni fa, infatti, il 9 maggio 1978 il presidente della Democrazia cristiana viene ritrovato nel bagagliaio di una Renault 4 rossa abbandonata in via Caetani. Un luogo simbolico, a metà strada tra piazza del Gesù, dove c’era la sede nazionale della Dc, e via delle Botteghe Oscure, quartier generale del Partito comunista.

Soltanto 55 giorni prima, in via Fani, erano stati uccisi Domenico Ricci, Francesco Zizzi, Raffaele Iozzino, Oreste Leonardi e Giulio Rivera.  Cinque uomini che quel 16 marzo di quaranta anni fa stavano compiendo il loro dovere al fianco del presidente Moro.

Proprio per ricordare Aldo Moro, oggi il sindaco di Bari Antonio Decaro e i rappresentanti della federazione dei Centri studi Aldo Moro hanno partecipato alle cerimonie in ricordo dell’ex Presidente della Democrazia Cristiana, nel quarantesimo anniversario del suo omicidio.

Alle ore 9.30 è stata deposta una corona d’alloro presso il monumento commemorativo dedicato allo statista pugliese in piazza Moro mentre alle ore 10.30 è stata deposta un’altra corona di alloro presso il colonnato del Teatro Piccinni, in corso Vittorio Emanuele, dove un targa ricorda il presidente Moro e gli uomini della sua scorta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here