Ieri intorno alle 8 e mezza del mattino, all’incrocio tra via Q. Sella e via Dante, si sono scontrati un mezzo Amiu ed uno scooter. Il conducente dello scooter, un uomo di 82 anni, è ricoverato in prognosi riservata.

I testimoni che hanno assistito all’impatto sostengono che i semafori fossero spenti. In tal caso esiste una responsabilità da parte del Comune di Bari? Secondo quanto disposto con sentenza n. 18916/2013 dalla Cassazione Civile, sez. III, la risposta è sì.

Possiamo, quindi, conoscere i motivi del malfunzionamento degli impianti semaforici? Possiamo, inoltre, conoscere a quale dirigente super retribuito sarà addebitata la responsabilità ed il danno da risarcimento?

print
Loading...

1 COMMENTO

  1. Premetto di non voler difendere il Comune per partito preso, anche se ammetto che il cattivo funzionamento dei semafori, o addirittura il loro spegnimento nelle ore notturne possono causare incidenti molto gravi, cosa che puntualmente accade su strade importanti di Poggiofranco quasi ogni notte. Piuttosto mi soffermo sulla scarsa conoscenza del codice della strada, cosa molto frequente in questa città. Nello specifico, se non è presente un semaforo, o se lo stesso è guasto, non si dovrebbero rispettare quelle che sono le indicazioni dei segnali stradali? Se non sbaglio, nell’incrocio dell’incidente chi proviene da Via Dante non dovrebbe dare la precedenza a chi proviene da via Quintino Sella come da segnale stradale posto allo stesso incrocio?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here