Allerte meteo un giorno sì e l’altro pure, piogge torrenziali e temperature in netto calo. Ma la saracinesca della camera calda del Pronto Soccorso dell’Ospedale della Murgia, lì dove vengono sbarellati i pazienti che arrivano in ambulanza, è ancora scassata. Con l’ovvia conseguenza di una stanza diventata di fatto una cella frigorifera.

Avevamo segnalato la rottura della saracinesca lo scorso 4 settembre. “Ci è stato consigliato di sostituire completamente la porta d’accesso piuttosto che ripararla. La sostituzione è prevista la settimana prossima”, ci aveva detto il direttore sanitario dell’ospedale Perinei, Alessandro Sansonetti. Il 29 settembre allo stesso Pronto Soccorso sono stati effettuati dei lavori: l’insegna old style è stata sostituita con una luminaria nuova di zecca, luminosa e sgargiante. Ma di una saracinesca funzionante neppure l’ombra. Il vento forte faceva gonfiare la chiusura spaccata della camera calda anche il 12 ottobre, quando siamo tornati a dare un’occhiata per capire se fosse cambiato qualcosa.

Oggi abbiamo chiamato il direttore Sansonetti nella speranza di ricevere buone notizie. “Non so nulla. Sono in riunione, non posso parlare”. Ai poveri pazienti non ci resta altro che consigliare di entrare in ambulanza con il cappotto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here