Lo chiamano “il Bomber”. Ha una pagina facebook dedicata (con 4.238 membri iscritti). Ama le belle donne, il calcio, la musica hip-hop e le auto potenti. Ma odia parcheggiare. Ce l’hanno segnalato più e più volte, e dopo decine di foto inviateci dai nostri lettori, abbiamo deciso di scoprire le carte.

Ci siamo occupati spesso di parcheggi selvaggi nella città di Bari, auto in doppia e tripla fila e chi più ne ha più ne metta. Ma il bomber forse li batte tutti, e magari è per questo che lo chiamano così. Qualcuno lo ha seguito, forse stanco di vedere prima la sua BMW bianca, poi il SUV, un’Audi Q5, parcheggiate in maniera assurda, per non dire irresponsabile.

Una splendida galleria fotografica ritrae le due vetture in situazione surreali, sul marciapiedi, di traverso in mezzo alla strada, sui posti riservati ai diversabili, sulle strisce pedonali, su un passo carrabile. Insomma, ovunque, salvo che all’interno delle strisce adibite a un parcheggio corretto. Alcune leggende metropolitane narrano di vere e proprie imprese del Bomber, come strade percorse in controsenso e a velocità sostenuta. Ma sono solo leggende, a differenza delle storiche numerose testimonianze fotografiche.

Ma non è rimasto sempre impunito. All’ennesimo parcheggio da Oscar, una cascata di uova è magicamente caduta sulla sua BMW. Non c’è molto da ragionarci sopra. Avrà dato fastidio a qualcuno. Ora stiamo pensando a un premio da consegnargli, perché ad oggi il Bomber sembra davvero essere al primo posto tra tutti i guidatori che abbiamo beccato per strada, a partire dall’automilista strafottente fino ad arrivare al genio che parcheggiava ogni giorno davanti a un posto vuoto.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here