Napolitano Strumenti Musicali presenta il “REFERENCE® CABLE DAY”, workshop dedicato ai cavi di segnale: qui tutte le informazioni

Giovedì 7 marzo 2024 ospiteremo il REFERENCE® CABLE DAY, un workshop formativo-informativo dedicato al ruolo dei cavi di segnale nella catena audio di ogni musicista, per l’impatto che  hanno sulla qualità di ogni performance musicale, sul palco e in studio di registrazione.

Il workshop è completamente gratuito e per partecipare  è necessario iscriversi compilando il form qui sotto.

WORKSHOP GRATUITO full-day – “Il Sound Check più lungo della storia!”
PARTE #1 – dalle 10:00 alle 13:00
PARTE #2 – dalle 15:00 alle 18:00 (e oltre)
Spesso tendiamo inconsapevolmente a dare poca importanza al valore del cavo nella creazione del nostro Sound. La scelta del proprio wiring setup è al contrario un aspetto determinante.
Il workshop di REFERENCE CABLES permetterà di comprendere meglio il ruolo cruciale che i cavi di segnale ricoprono nella catena audio di ogni musicista (chitarrista, bassista, batterista, tastierista,…) o vocalist, avendo  piena consapevolezza del loro enorme impatto sulla qualità della performance musicale, on-stage e in studio di registrazione.
L’evento formativo-informativo è pensato per tutti quei musicisti, producersound engineer che vogliono ottenere il massimo dalla propria strumentazione, sfruttando tutte le sue potenzialità con l’uso di cavi “dedicati”, cioè massimamente coerenti con la specifica sorgente sonora, nonché col proprio setup e stile musicale.
Si parlerà di tutte le connessioni che coinvolgono il “signal path” dei vari strumenti (cavi sbilanciati, cavi bilanciati, stage box, patch per pedali effetto, cavi multicore e ibridi, cavi speaker testata-cassa, …ecc.) considerando tutte le problematiche che possono affliggere il corretto transito del segnale sonoro all’interno dei diversi setup.
Un po’ di necessaria teoria… e tanta, tanta pratica fatta di test A/B per i cablaggi di batteria, basso, chitarra, voce, tastere, ecc… seguendo la tipica “channel list” di una band dal vivo.
Verranno mostrate proposte di cablaggio mirate per diversi tipi strumenti, setup e generi musicali, tutte accompagnate da TEST di ascolto comparativo, per mostrare in modo inequivocabile come un cablaggio scelto con attenzione possa restituire un suono più integro e autentico.
Il workshop sarà condotto da ANGELO TORDINI (il “Mastermind” di Reference Cables) e vedrà, nel pomeriggio, la partecipazione straordinaria del noto bassista  e compositore barese PIERLUIGI BALDUCCI, musicista tra i più attivi e apprezzati della scena Jazz italiana, nonché docente di Basso elettrico e di Tecniche di improvvisazione al Conservatorio “Duni” di Matera.

Al termine dell’incontro verrà consegnato un attestato di partecipazione a tutti i presenti.
Per informazioni: [email protected]  tel. +39 080.5565011

Bari, il clan Parisi e il controllo del mercato del caffè: emergono nuovi dettagli dalle indagini

Le indagini condotte recentemente a Bari(che hanno coinvolto anche l’azienda Maldarizzi e Amtab) hanno portato alla luce un’attività criminale sorprendente: il coinvolgimento del clan mafioso Parisi nel settore del commercio del caffè. Secondo quanto emerso dagli atti della Direzione distrettuale antimafia (Dda) di Bari, il clan avrebbe stretto il controllo su questa industria, costringendo diverse attività commerciali, tra cui bar e locali, a vendere esclusivamente il caffè proveniente dalle sue reti, spesso ottenuto attraverso transazioni illecite.

Questo settore si è rivelato particolarmente attraente per il clan Parisi, poiché consente di ottenere profitti considerevoli con investimenti minimi. Le indagini indicano che il clan sarebbe riuscito a guadagnare circa 10 euro per ogni chilo di caffè venduto, grazie all’investimento di denaro sporco. Tuttavia, questa pratica ha comportato danni significativi all’economia legale e alla concorrenza leale, poiché le attività coinvolte ricevevano in cambio protezione mafiosa e i proventi delle vendite risultavano elusi dalle imposte.

Tra le imprese coinvolte, secondo gli inquirenti, vi sono Torregina Caffè, Raro srl e Caffè Sartoriale, tutte riconducibili al clan Parisi. Tommaso ‘Tommy’ Parisi, noto cantante neomelodico e figlio del boss ‘Savinuccio’, risulta coinvolto con Torregina Caffè, mentre Massimo Parisi, fratello del boss, risulta essere “socio occulto” di Raro srl. Attualmente, tutti e tre si trovano dietro le sbarre.

Il modus operandi del clan nel settore del caffè è stato descritto come una pratica imprenditoriale caratterizzata da estorsioni e imposizioni implicite, che offrono protezione mafiosa alle imprese coinvolte e favoriscono i profitti illeciti. Questo nuovo scenario evidenzia le sfide continue affrontate dalle autorità nel contrastare l’infiltrazione della criminalità organizzata in settori economici cruciali, sottolineando l’importanza di una risposta robusta e coordinata per proteggere l’integrità del tessuto economico e sociale della comunità.

Comunali Lecce, Adriana Poli Bortone candidata sindaca del centrodestra

Nel panorama politico leccese, è stata ufficialmente annunciata la designazione di Adriana Poli Bortone come candidata sindaco della coalizione di centrodestra per le prossime elezioni comunali. L’annuncio è giunto dai coordinatori regionali dei principali partiti della coalizione, tra cui Fdi, Fi, Noi Moderati, UdC, Npsi e Mrs.

La decisione di nominare Poli Bortone è stata accolta con favore dai coordinatori regionali, che hanno sottolineato l’importanza di offrire alla città una figura autorevole e credibile, in grado di guidare con forza e determinazione verso il futuro. Si è evidenziato il contributo di tutti i partiti della coalizione nella scelta finale, sottolineando in particolare il ruolo di collaborazione di Ugo Lisi e Paolo Pagliaro.

Adriana Poli Bortone, nota e amata dal pubblico leccese, è vista come una figura capace di portare avanti un programma ambizioso per il rilancio della città. Nei prossimi giorni, è attesa una conferenza stampa dei partiti della coalizione per presentare ufficialmente la candidatura di Poli Bortone e illustrare i dettagli del programma elettorale.

Teatro Piccinni, “Bari Diversa – Festival del Pensare Queer”: sabato 2 e domenica 3 marzo

Sabato 2 e domenica 3 marzo a Bari in arrivo la due giorni dedicata alla diversità nelle varie sue declinazioni: lectio, speech, dibattiti, spettacoli e reading sul corpo, l’intersezione, l’immaginario, l’autocoscienza, l’arte, la neurodivergenza, la pedagogia di genere.

Nell’ambito della stagione teatrale del Comune di Bari-Assessorato alla Cultura in collaborazione col Teatro Pubblico Pugliese al Teatro Piccinni ecco: Bari diversa-Festival del Pensare Queer. A cura di TLON (progetto di divulgazione culturale e filosofica di Maura Gancitano e Andrea Colamedici) si tratta di  Con la conduzione e moderazione di Maura Gancitano e Andrea Colamedici, si alterneranno sul palco Lorenzo Gasparrini, Alessia Dulbecco, Alberto Fornasari Giorgiomaria Cornelio, Sarah Malnerich e Francesca Fiore, note come “Mammadimerda”, Francesca Recchia Luciani, Eleonora Marocchini, Alessandro Taurino, Giulia Blasi, Marina Pierri e Claudia Fauzia.

Questo festival è un invito provocatorio a riconoscere e onorare la diversità che abita tanto la nostra città quanto ciascuno di noi. È una spinta a non avere paura di essere se stessi. Vale la pena portare in scena quella forza spaventosa e “diversa” che è capace di lottare per ciò in cui si crede, senza vergognarsi della propria stranezza. Si tratta, in sostanza, di imparare a pensare queer.

Queer letteralmente significa «strano», «bizzarro», e deriva dal tedesco quer, «diagonale», «di traverso». Sta a indicare chi non vuole chiudersi in una definizione vincolata alle preferenze sessuali. Si tratta di liberarsi da un’immagine di sé e del mondo statica, di una soggettività granitica e sempre identica a se stessa, di non presupporre di sé o delle altre persone qualcosa che rispetti una norma, un canone.

“Tutte le strategie politiche realizzate in ambito culturale in questi anni nascono dalla convinzione che le le diversità rappresentino elementi di arricchimento per una comunità, perché offrono orizzonti insoliti da cui meglio osservare e comprendere le cose.

La cultura, da sempre, si interroga sui temi dell’uguaglianza, ma uguale non vuol dire omologo, al contrario: è l’idea di riconoscere pari dignità e diritti alle diverse espressioni del pensiero e dell’essere, perché la diversità altro non è se non lo specchio nel quale riconoscere se stessi e la propria molteplicità. Ringrazio Tlon e il Teatro Pubblico Pugliese che con il festival Bari diversa ci consentono di approfondire il pensiero queer attraverso le politiche culturali protagoniste della stagione comunale nel teatro Piccinni che, accanto ai grandi spettacoli, realizza con convinzione un progetto trasversale, interdisciplinare e pertanto queer”, dichiara Ines Pierucci, assessora alle Culture del Comune di Bari.

Paolo Ponzio, Presidente Teatro Pubblico Pugliese: “in questo spazio di incontro e riflessione che l’Assessorato alla Cultura del Comune di Bari ha voluto per questa città e alla quale abbiamo il piacere di partecipare nell’organizzazione, si lavora insieme ad un percorso orientato alla comprensione e all’accettazione delle diverse forme in cui si presenta una diversità. Si pone l’attenzione sul concetto di pensiero queer, esaminandone l’eventuale connotazione di etichetta o di rivoluzione psico-emotiva, e sulle sfide imposte dalle normative che talvolta restringono o opprimono. Questo festival incoraggia la riflessione sulla individualità e l’esplorazione delle molteplici sfaccettature della sessualità e dell’identità di genere, richiedendo coraggio e rispetto reciproco. Ogni dibattito, performance e incontro proposti rappresentano un’occasione per ampliare gli orizzonti e contribuire alla costruzione di un mondo più inclusivo e compassionevole per tutti i partecipanti”.

Il Festival Bari diversa, format inedito ideato solo per la città di Bari, comincerà alle 16.30 di sabato 2 con una introduzione a cura dei due autori Maura Gancitano e Andrea Colamedici, Ines Pierucci – Assessora alla Cultura, Comune di Bari, Paolo Ponzio – Presidente TPP – Consorzio Regionale per le Arti e la Cultura.

Seguirà la lectio di Lorenzo Gasparrini, filosofo, su Perché il femminismo serve anche agli uomini, poi Alessia Dulbecco, pedagogista e counsellor specializzata in ambito DE&I diversity, equity, inclusion, Alberto Fornasari, professore associato di Pedagogia sperimentale del Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione- Università degli Studi di Bari Aldo Moro, con un dibattito moderato da Maura Gancitano, sul ruolo centrale dell’educazione nella prevenzione e decostruzione di pregiudizi e stereotipi per una valorizzazione delle differenze (Parità per bambini e bambine, ragazzi e ragazze).

Di seguito si ascolterà lo speech sull’importanza del linguaggio poetico nella nostra contemporaneità del regista e poeta Giorgiomaria Cornelio (Pensare Queer tra poesia  e letteratura). Alle 21 Mammadimerda, Francesca Fiore, Sarah Malnerich con lo spettacolo La recita di Natale tutto l’anno, regia di Antonella Questa.

Un po’ più interattivo di uno spettacolo, un po’ meno di una riunione di condominio, le autrici danno vita a un vero consiglio di amministrazione di un’azienda a maggioranza femminile come la popolazione italiana, in cui l’assemblea viene chiamata a votare il bonus di produzione per le dipendenti che hanno lavorato duro quest’anno, contribuendo in modo fondamentale all’economia dell’azienda. Digressioni sulla vita quotidiana, diritti delle donne, il giudizio sociale sulle scelte femminili, la necessità di non essere perfette, il carico mentale, la condivisione del lavoro di cura.

Domenica 3 marzo il Festival comincia alle 10.30 con lo speech di Maura Gancitano La prigione della bellezza; come accompagnare una persona giovane nel percorso di scoperta di sé aiutandola a liberarsi dall’idea che esista una norma a cui adeguarsi? In questo incontro si cercherà di capire quando sono nati questi stereotipi e come possa avvenire un cambiamento culturale. A seguire da Bari Francesca Romana Recchia Luciani, professoressa ordinaria di Filosofie contemporanee e saperi di genere e Storia della filosofia dei diritti umani all’Università di Bari Aldo Moro con una lectio su Queerizzare i corpi, poi

il dibattito condotto da Eleonora Marocchini, psicolinguista e PhD in Psicologia e Scienze Cognitive e Alessandro Taurino, professore associato di Psicologia clinica al dipartimento di Scienze della formazione, psicologia e comunicazione dell’Università degli Studi di Bari, su Soggettività divergenti. Neurodivergenze e queerness.

Alle 17.30 la scrittrice Giulia Blasi affronterà in una lectio il tema Diventare adulti migliori con il femminismo, mentre Marina Pierri e Claudia Fauzia saranno in un dibattito su Attivismo e Sud, la rappresentazione crossmediale del sud, dei suoi stereotipi e di come combatterli.

Alle 20 Bari diversa si chiude con l’atteso reading e dibattito Save the Queer: omaggio a Michela Murgia, un pensiero collettivo intorno alla sua scrittura, alle sue idee, al suo impegno politico e civile. A dare voce alle parole dei suoi libri, degli articoli, degli interventi, saranno le relatrici e i relatori di Bari Diversa, con la partecipazione di PurpleSquare Puglia (prenotazione obbligatoria su Eventbrite).

PER I PIU’ PICCOLI Appuntamento speciale di Portami con te! L’iniziativa che vede il coinvolgimento e l’accompagnamento delle bambine e dei bambini figli di genitori-spettatori, ai temi degli spettacoli della stagione : il 2 marzo dalle 16.30 alle 18.30 in Sala Massari potranno partecipare al laboratorio mentre papà e mamma seguono gli incontri in programma al Piccinni (ingresso gratuito). PRENOTA QUI IL LABORATORIO E RISERVA IL TUO POSTO A TEATRO

https://bit.ly/3uGq2AS

GUARDA IL PROGRAMMA: https://bit.ly/3SOivcs

INFO GENERALI: Gli incontri del 2 marzo (pomeriggio) e del 3 marzo (mattina e pomeriggio) sono a ingresso gratuito fino a esaurimento posti disponibili.

Per lo spettacolo “LA RECITA DI NATALE TUTTO L’ANNO EDITION”: biglietti 5 € disponibili online su vivaticket.it, in tutti i punti vendita Vivaticket e al botteghino del Teatro Piccinni.

Per il reading “READING SAVE THE QUEER: OMAGGIO A MICHELA MURGIA” ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria su Eventbrite.

https://www.eventbrite.com/e/biglietti-bari-diversa-reading-save-the-queer-omaggio-a-michela-murgia-827179976577?aff=oddtdtcreator

Arezzo Wave 2024, contest nazionale per band emergenti: aperte le iscrizioni

Sono ufficialmente aperte le iscrizioni per il noto contest nazionale per band emergenti Arezzo Wave. L’iscrizione all’Arezzowave Love Contest & Festival 2024 è gratuita.
 
(www.arezzowave.com – Form di iscrizione e regolamento dettagliato al link in bio, scadenza iscrizioni 30 Aprile 2024)
 
Arezzowave e’ da sempre il palcoscenico dei nuovi talenti italiani desiderosi di emergere nel panorama musicale nazionale e internazionale, già in passato culla di moltissimi artisti e band ora famosi , tra i quali Negramaro, Fast Animals & Slow Kids, Zen Circus, Alborosie, La Rappresentante di Lista…
 
L’iscrizione gratuita porterà la tua musica ad una prima selezione in studio, cui potranno seguire una selezione live e le finali regionali nel tuo territorio. Le 20 migliori proposte regionali saranno poi giudicate da una giuria composta da artisti affermati, manager, discografici, giornalisti e operatori della comunicazione musicale, oltre che dallo staff di Arezzowave, i quali sceglieranno i 12 finalisti nazionali tra cui saranno premiati il miglior artista live, la migliore canzone originale e la miglior cover. La finale si terrà l’11 e 12 ottobre a Cavriglia, in provincia di Arezzo, durante la 38a edizione di Arezzowave Love Festival!
 
Non perdere l’opportunità di far parte di questo straordinario viaggio musicale, che può culminare con la vittoria non solo del titolo, ma probabilmente anche del premio economico nuovo IMAIE…Oltre che dell’ingresso nell’orbita Arezzowave, che apre opportunità su tanti importanti palchi nazionali ed internazionali!
 
Unisciti a noi e lascia che la tua musica risuoni in tutto il mondo, metti in risalto il tuo talento tramite Arezzowave! Media partner per la Puglia RKO (www.rkonair.com)

Bari, crolla la pensilina dell’Hotel Executive: un passante salvato per miracolo dal suo cane

Nella mattinata di oggi, martedì 27 febbraio, un evento drammatico ha scosso corso Vittorio Emanuele a Bari. La pesante pensilina in ferro dell’Hotel Executive Business, situato accanto a palazzo Fizzarotti, è improvvisamente crollata sul marciapiede, mettendo a rischio la sicurezza dei passanti.

L’incidente, avvenuto in modo repentino, ha sollevato preoccupazioni per la potenziale perdita di vite umane, poiché un’impalcatura di considerevoli dimensioni è crollata a seguito di una folata di vento più forte del solito. Fortunatamente, non si segnalano feriti, un vero miracolo considerando la gravità della situazione.

Ciò che rende l’evento ancora più straordinario è la storia di un passante che è stato letteralmente tirato fuori dal pericolo imminente grazie al suo fedele compagno a quattro zampe. Il cane ha giocato un ruolo cruciale nel salvataggio, trascinando il suo padrone lontano dalla zona pericolante.

Sul luogo dell’incidente sono giunti prontamente i Vigili del Fuoco e le forze dell’ordine per condurre indagini approfondite e garantire la sicurezza della zona circostante. L’evento ha suscitato preoccupazione nella comunità locale, sollevando interrogativi sulla manutenzione delle strutture urbane e sulla sicurezza pubblica.

In attesa di ulteriori aggiornamenti sull’indagine in corso, la popolazione è invitata ad esercitare cautela e a prestare attenzione ai segnali di pericolo nelle aree pubbliche della città.

Lecce, riciclaggio e frode nei fondi del Superbonus: 13 Arresti. Sequestrati 4 milioni di euro

All’alba di oggi, un’operazione congiunta condotta dai militari del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria di Lecce e dal Nucleo Speciale per la Tutela delle Entrate e le Frodi Fiscali di Roma ha portato all’arresto di 13 individui, con quattro di loro destinati alla detenzione in carcere e gli altri nove agli arresti domiciliari. Le accuse riguardano una presunta rete di riciclaggio, autoriciclaggio e frode nella percezione di erogazioni pubbliche, connessa all’utilizzo dei fondi statali del cosiddetto “bonus facciata” nel Salento.

Il gruppo, composto da 81 indagati in totale, è stato scoperto grazie a un’indagine avviata nel 2022 dopo segnalazioni provenienti dalle autorità lituane, che hanno notato flussi di denaro sospetti provenienti dal Salento. L’indagine, denominata “EasyBonus”, ha rivelato un intricato giro di affari illeciti che coinvolgeva almeno 20 milioni di euro.

I provvedimenti cautelari sono stati emessi dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Lecce, Marcello Rizzo, su richiesta della procuratrice Simona Rizzo. Tra i destinatari delle misure cautelari troviamo Andrea D’Ospina, Massimo Giannelli, Alessio Greco, Donato Lezzi, Giacinto Maffei, Andrea Marotta, Marcello Giorgio Monsellato, Orazio Preite, Michele Romano, Luigi Rossetti, Monica Sansò, Celestino Andrea Scarlino, Michele Scognamiglio e Antonio Talema.

Inoltre, sono stati eseguiti sequestri preventivi per un valore complessivo di 3,8 milioni di euro. Durante una conferenza stampa tenutasi contemporaneamente a Lecce e Napoli, il procuratore facente funzioni Guglielmo Cataldi ha sottolineato la portata significativa di questa operazione e l’importanza di contrastare il riciclaggio e la frode a danno delle erogazioni pubbliche.

Noicattaro, rapinata con violenza una 84enne: arrestato un 36enne

Un individuo di 36 anni è stato arrestato a Noicattaro, nella provincia di Bari, con l’accusa di aver rapinato una donna anziana di 84 anni proprio davanti alla sua abitazione. Secondo le indagini condotte dai Carabinieri sotto il coordinamento della Procura di Bari, l’uomo avrebbe violentemente trascinato l’anziana per alcuni metri al fine di strapparle la borsa.

L’individuo, che già risultava avere precedenti specifici, è stato identificato grazie all’analisi delle immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza presenti nella zona. Dopo il suo arresto, il 36enne è stato trasferito nel carcere di Bari in attesa di ulteriori sviluppi sul caso.

Questo episodio ha scosso la comunità locale, evidenziando la necessità di maggiore vigilanza e sicurezza per le persone anziane. Le autorità stanno lavorando per garantire che simili atti criminali non restino impuniti e che coloro che commettono tali reati siano portati davanti alla giustizia.

Il sound da club di Caffellatte, fuori il nuovo singolo “Zoo”

In attesa di pubblicare il suo album d’esordio “AMORE DINAMITE, in uscita venerdì 8 marzo per ICONA, Caffellatte prosegue il suo viaggio dancepop con il brano “ZOO, disponibile in radio e digitale da giovedì 29 febbraio.

Cassa dritta, ironia pungente e sonorità dance club che rendono impossibile non ballare: ZOO ci trasporta in un luogo con le luci soffuse, dove ci si sente ovattati e lontani da tutto quello che succede intorno a noi. Con questo brano Caffellatte racconta la spettacolarizzazione del dolore, con una punta acida nel bel mezzo di una valanga di lacrime.

“Quando ci esponiamo sotto i riflettori per parlare di certe tematiche delicate spesso veniamo mal interpretati, quasi come se avessimo bisogno di attenzioni, quando, invece, parlare di depressione e salute mentale dovrebbe essere uno dei tanti modi, insieme al supporto psicologico, per poter sconfiggere determinati demoni che affliggono moltissime persone, più di quelle che pensiamo. Zoo cerca di estrapolare un concetto incastrato tra i riflettori dei social e una cameretta buia in solitudine.” (Caffellatte)

AMORE DINAMITE”, l’album d’esordio di Caffellatte, rappresenta allo stesso tempo un significativo punto di arrivo e un nuovo inizio nel percorso della multiforme artista, fatto di accattivanti ed eclettici ritmi dancepop, carichi di immagini evocative e flashback.

“AMORE DINAMITE è il concentrato di quello che ho vissuto l’ultimo anno della mia vita, con una buona dose di flashback, ripensamenti, ossessioni, fragilità e mental breakdown. Non avevo mai pensato prima di poter avere la necessità di raccogliere tanti frammenti diversi sotto un unico titolo, eppure amore dinamite è sicuramente il riassunto di tutto ciò che ho voglia di rappresentare, al di là del singolo brano: è un flusso di coscienza in cui parlo con me stessa, con i miei vecchi amori, e con il presente soprattutto. In tutto ciò, la dinamite sono io.”

Brindisi, incidente su strada provinciale: muore un 77enne

ambulanza

Nel cuore del Brindisino, una tragedia ha scosso la comunità locale quando un uomo di 77 anni ha perso la vita in un incidente stradale avvenuto lungo la provinciale tra Francavilla Fontana e Villa Castelli.

L’uomo viaggiava a bordo di una Ford Fiesta quando, per cause ancora in fase di accertamento da parte dei Carabinieri intervenuti sulla scena, il veicolo si è ribaltato, causando lesioni fatali al conducente.

Immediatamente dopo l’incidente, sono state dispiegate squadre di soccorso, tra cui i vigili del fuoco e gli operatori del servizio sanitario del 118. Nonostante gli sforzi profusi nel tentativo di rianimare l’uomo, ogni intervento è risultato vano, confermando la tragica perdita.

Per permettere ai soccorritori di operare in sicurezza e per consentire alle autorità di effettuare i necessari rilievi, il tratto di strada coinvolto nell’incidente è stato temporaneamente chiuso al traffico.

Questo incidente rappresenta l’ennesima vittima della pericolosa realtà degli incidenti stradali, che negli ultimi giorni hanno mietuto diverse vittime nella provincia di Brindisi. La comunità locale è scossa e preoccupata, mentre le autorità intensificano gli sforzi per comprendere le cause di questi tragici eventi e per promuovere una maggiore sicurezza sulle strade.

La perdita di una vita in un incidente stradale è un duro colpo per familiari, amici e per l’intera comunità. È un ricordo doloroso del bisogno urgente di adottare comportamenti responsabili alla guida e di garantire il rispetto delle norme del codice della strada, al fine di preservare la vita e la sicurezza di tutti gli utenti della strada.

Comunicati Stampa

Gli Ultimi Articoli