Calcio, Lecce attiva sul mercato: Tete Morente e Balthazar Pierret nuovi giocatori dei giallorossi

Subito nel vivo il mercato del Lecce che porta a casa due nuovi innesti da inserire nel gruppo in vista della nuova stagione.

La società sportiva giallorossa ha acquisito le prestazioni sportive del José Antonio Morente Oliva, noto come Tete Morente, nell’ultima stagione militante all’Elche Club de Fútbol, società spagnola della seconda divisione.

L’esterno offensivo spagnolo, classe ’96, ha già svolto le visite mediche e sottoscritto un contratto fino al 30 giugno 2027: un triennale, dunque, con opzione di rinnovo per la stagione successiva.

Si tratta del primo arrivo in casa giallorossa, a cui è seguito quello del francese Balthazar Pierret, centrocampista centrale classe 2000, proveniente dal Quevilly-Rouen, squadra di League 2.

Il calciatore, giunto a Lecce nella tarda serata di martedì, ha svolto le visite mediche ieri mattina per poi sottoscrivere il contratto che lo legherà al sodalizio del presidente Sticchi Damiani. Come per Tete Morente, anche per il centrocampista francese, un contratto fino al 30 giugno 2027 con opzione di rinnovo per la stagione successiva.

Nardò, Salento Open Tour con il minubus: da domani il servizio gratuito per promo-valorizzazione il territorio

Parte domani, venerdì 21 giugno, il servizio gratuito di promo/valorizzazione e fruizione turistica di Salento Open Tour, che porterà i turisti lungo il percorso definito dagli attrattori naturalistici, paesaggistici e culturali del territorio: dal centro di Nardò all’area costiera, passando dalle marine di Santa Caterina e Santa Maria al Bagno, dal parco di Portoselvaggio alla Palude del Capitano, da Torre Inserraglio a Sant’Isidoro.

Lungo la costa neretina a bordo di un minibus scoperto e con il supporto di una guida turistica della Regione Puglia. Il simpatico mezzo panoramico garantirà fino alla fine di settembre un collegamento nelle ore del mattino e uno nelle ore serali tra la città e la costa, con l’ausilio di un esperto del territorio che illustrerà caratteristiche e segreti dei luoghi.

Con il sistema hop on/hop off i turisti potranno scendere dal mezzo nelle varie tappe, visitare i luoghi, fare un bagno in mare e risalire nelle corse successive. Naturalmente, il servizio è un’occasione per chi vuole conoscere meglio la fascia costiera e alcuni tra i contesti più belli del territorio, ma anche una possibilità per chi semplicemente vuole spostarsi non utilizzando mezzi propri.

Al mattino, sono programmati due itinerari completi di due ore ciascuno. Tragitti variati nel pomeriggio e alla sera: di certo, il percorso sarà garantito più volte sino a oltre la mezzanotte, con ultima partenza da Santa Caterina fissata alle ore 01:00. Per conoscere tutti i dettagli, gli itinerari e gli orari del minibus consultare il sito ufficiale del Comune di Nardò.

Sanità, impianta prima protesi al polso al Sud Italia: grande soddisfazione al Policlinico di Bari

Eseguito il primo impianto di protesi al polso di ultima generazione al Policlinico di Bari. L’intervento ha consentito a un uomo di 57 anni il pieno recupero della funzionalità dell’articolazione: si tratta del primissimo intervento di questo genere al Sud Italia.

In seguito a una frattura mal curata dello scafoide della mano che a distanza di anni, oltre al dolore, lo stava portando a immobilità completo del polso, il paziente si è rivolto alla clinica ortopedica dove il professore Giuseppe Solarino ha indicato l’impianto delle protesi.

«Oltre alla chirurgia protesica di anca, spalla e ginocchio, che nel primo quadrimestre del 2024 ha avuto un incremento del 30%, abbiamo avviato da tempo al Policlinico di Bari un percorso importante sulla chirurgia protesica della mano – spiega il dottor Solarino -. Oggi è motivo di particolare orgoglio poter dire che abbiamo eseguito per la prima volta in un ospedale pubblico nel sud d’Italia questo tipo di protesi di polso ad un paziente giovane, attivo, per una patologia degenerativa che limitava funzionalmente il polso e dava particolare dolore.»

Bari Calcio, Longo nuovo allenatore dei galletti: biennale con opzioni di prolungamento

I biancorossi hanno ingaggiato Moreno Longo come nuovo allenatore per la stagione 2024/2025. Il tecnico piemontese siederà sulla panchina dei galletti: un accordo biennale fino a giugno 2026 con la possibilità di un prolungamento automatico per un’ulteriore stagione sportiva in caso di promozione nella massima serie.

 

Insieme al tecnico di Torino, originario pugliese, arrivano in biancorosso Dario Migliaccio, in qualità di secondo, Paolo Nava e Luca Ceccarelli, rispettivamente preparatore atletico e collaboratore tecnico. A mister Longo ed ai suoi collaboratori un caloroso benvenuto nella famiglia SSC Bari.

Lecce, minacce di morte e lettere intimidatorie contro due magistrate: arrestato uomo

Un’ordinanza di custodia cautelare notificata dalla Polizia per Pancrazio Carrino, 42enne di San Pancrazio Salentino. L’uomo è ritenuto responsabile e mandante di una serie di atti di violenza e minaccia, aggravati dal metodo mafioso, ai danni della giudice Maria Francesca Mariano e del Pubblico Ministero Carmen Ruggiero, sotto scorta da settembre dopo aver firmato gli atti dell’inchiesta The Wolf contro la Sacra corona unita. Minacce anche rivolte a un giornalista.

La gip del tribunale di Lecce Maria Francesca Mariano e la pm antimafia Carmen Ruggiero nei mesi scorsi sono state destinatarie di lettere intimidatorie con minacce di morte, e anche di tentativi di aggressione durante gli interrogatori.
A carico di Carrino, già in arresto nell’ambito dell’operazione The Wolf nel coinvolgimento del clan Lamendola-Cantanna, è scattata l’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip di Potenza su richiesta della Dda.

Ilva, Ministro Urso: disponibili 1,7 miliardi per la riconversione degli stabilimenti di Taranto

Una somma importante destinata alla riconversione degli stabilimenti Ilva a produzioni carbon neutral nel 2028.

«È previsto un finanziamento di 1 miliardo di euro a carico del Fondo di coesione e sviluppo, per la realizzazione di un impianto di pre-ridotto. Sono disponibili, per chiunque si aggiudicherà gli asset produttivi, finanziamenti per circa 700 milioni di euro attraverso l’utilizzo di contratti di sviluppo – dichiara il Ministro delle Imprese e del made in Italy, Adolfo Urso, nel question time alla Camera -. Ulteriori risorse potranno giungere dal Fondo di coesione e sviluppo, nei limiti che l’ordinamento dell’Unione europea ci impone”.

«Confermo che gli stabilimenti dell’Ilva sono stati visitati da tre player internazionali particolarmente importanti sul piano industriale, che si sono mostrati interessati al futuro acquisto secondo le procedure pubbliche – ha aggiunto il ministro -. Questo è stato possibile grazie al fatto che l’avvio della gestione commissariale a febbraio ha garantito il rilancio della macchina produttiva, con piani significativi di manutenzione degli stabilimenti e di salvaguardia degli stessi e dei lavoratori».

Vieste, evasione da oltre 14 milioni con slot machine truccate: denunciato il legale della società

foto di repertorio

Oltre 14 milioni di euro è la somma ammontante l’evasione fiscale scoperta dalla guardia di finanza di Vieste: la responsabile sarebbe una società attiva nella gestione e noleggio di apparecchi da gioco.

Da una verifica fiscale nei confronti della società con slot machine installate in numerosi esercizi commerciali, nel Foggiano, la Guardia di Finanza ha rinvenuto che 16 apparecchi da gioco avevano un sistema truccato, ossia una doppia scheda elettronica occultata in un doppio fondo e che, non essendo collegata alla rete telematica dell’agenzia delle dogane e dei monopoli, avrebbe permesso di eludere il conteggio delle giocate ed evadere le relative imposte.

Denunciato per dichiarazione infedele e truffa informatica il rappresentante legale della società.

Sud Sound System, “INTELLIGENZA NATURALE” è il nuovo album in uscita il 1 luglio: TQP ft. Guè è il secondo estratto disponibile dal 21.06

SUD SOUND SYSTEM, la leggendaria band salentina, pioniera del raggamuffin e del dancehall style, torna per sorprendere ancora una volta i fan con un nuovo album “INTELLIGENZA NATURALE“, in uscita il 1 luglio, già anticipato dal brano “El Sonido de l’alma” uscito il 4 giugno. Ad accompagnare l’annuncio del disco la band comunica l’uscita del secondo estratto, TQP ft. Guèdisponibile dal 21 giugno per Salento Sound System in distribuzione Believe.

Il singolo è una delle collaborazioni presenti nell’album INTELLIGENZA NATURALE – all’interno del quale troviamo anche Alborosie, Negramaro, Guè, Ensi, Puccia  e Antonio Castrignanò – un progetto che intende riflettere la visione della band sul rapporto tra natura e tecnologia, attraverso un paesaggio sonoro variegato e impreziosito dalla mescolanza di più generi e stili.
INTELLIGENZA NATURALE si distingue dai lavori precedenti, i testi e le musiche riflettono una maggior consapevolezza, una maturità nel concepire la musica mantenendo sempre viva l’originalità.

TQP nasce dalla fusione di due delle più importanti realtà italiane del reggae e dell’hip hop; stima reciproca e amicizia nata nei primi anni 2000. È un pezzo old school, dove flow, liriche e metriche si sposano con un sound hip hop che ci riporta indietro di qualche anno.

Fin dai loro esordi negli anni ’90 i Sud Sound System hanno rivoluzionato il panorama musicale italiano, portando il sound e l’energia della dancehall giamaicana nel cuore della cultura musicale italiana. Con testi che spaziano dall’impegno sociale alla celebrazione della vita, i Sud Sound System hanno dato vita a un genere unico che ha ispirato molti artisti.

Annunciate le prime date dell’INTELLIGENZA NATURALE TOUR 2024 (calendario in aggiornamento):
01/05 Catania – One Day Fest
15/05 Lesina (FG) – Piazza Umberto Primo
17/05 Montenero di Bisaccia (CB) – Piazza

01/06 Gallipoli (LE) – Notte Blu
02/06 Grottaglie (TA) – Festival della Repubblica
18/06 Campi Bisenzio (FI) – Campi Beer Fest

22/06 Roma – Parco Schuster
02/07 Seneghe (OR) – Piazza Santa Maria
08/07 Buccino (SA) – Largo Annunziata
09/07 Arezzo – Men/Go Music Fest
12/07 Desio (MB) – Parco Tittoni
13/07 Abbadia San Salvatore (SI) – Festa dela Birra
17/07 Fara Gera d’Adda (BG) – Fararock
20/07 Gallipoli (LE) Fish and Gin Fest
21/07 Fermo – Bababoom Fest
26/07 Galatina (LE) – Salento Street Food
27/07 Cisternino (BR) – Polifonic Fest
03/08 Cammarata (AG) – Piazza
05/08 TBA
11/08 Banari (SS) – Piazza Umberto Primo
16/08 Marittima (LE) – Festa della Fica
17/08 Pesaro – Mood Summer Fest
20/08 Candida (AV) – Piazza dei Martiri
24/08 Badolato (CZ) – Piazza
01/09 Borgo Quinzio (RI) – Piazza
07/09 Tergu (SS) – Piazza
14/09 Pantano P. (PZ) – Piazza
15/09 Giovinazzo (BA) – La Savorita
21/09 TBA

Agricoltura, Emiliano firma ordinanza: stop nelle campagne se c’è ondata di calore

Forme preventive e maggiori attenzioni al mondo occupazionale con la scelta mirata di stoppare il lavoro nelle campagne nelle ore più calde allorquando la segnalazione di un’allerta meteo. È tutto presentato nell’ordinanza firmata nella giornata di ieri dal presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano.

Il documento, con efficacia immediata, vieta sull’intero territorio regionale il lavoro in condizioni di esposizione prolungata al sole, ovvero dalle ore 12.30 alle 16.00 fino al 31 agosto 2024, nelle aree o zone interessate dallo svolgimento di lavoro nel settore agricolo e nei soli giorni e orari con un livello di rischio alto.

«Da oggi saranno vietate attività nelle campagne agricole ove si registreranno punte di calore elevate – fa sapere il presidente Emiliano -. Si tratta di un’ordinanza condivisa con il Dipartimento Salute della Regione per la tutela dei lavoratori e delle lavoratrici.»

La mancata osservanza degli obblighi comporterà sanzioni.

Sanità, analisi di 388 geni per individuare 500 malattie rare: al Di Venere di Bari il progetto Genoma Puglia

Da ieri, martedì 18 giugno, nel laboratorio dell’ospedale Di Venere di Bari è diventato possibile analizzare un gruppo di 388 geni su 3mila neonati pugliesi, con l’obiettivo di individuare le alterazioni in grado di causare circa 500 malattie rare.

Con un obiettivo ambizioso: battere sul tempo le patologie, diagnosticandole già in fase asintomatica, cioè prima che possano svilupparsi i sintomi, e individuare un piano terapeutico mirato e personalizzato per scongiurarne gli effetti, migliorando la prognosi e gli esiti della malattia stessa.

Tutto questo è previsto dal progetto Genoma Puglia, programma innovativo di screening genetico esteso al neonatale istituito dalla legge regionale 3 del 30 marzo 2023 per “potenziare ed estendere l’attività di diagnosi precoce attraverso il sequenziamento dell’esoma e tenere sempre allineato il sistema sanitario pugliese con il progresso scientifico, tecnologico e normativo nel campo della genomica”, è stato spiegato.

Doppia evidenza empirica alla base del progetto

La fase operativa del progetto sperimentale è partita ufficialmente ieri, con l’arrivo del primo gruppo di campioni di sangue, prelevato dai neonati presenti nelle Unità di Terapia Intensiva Neonatale pugliesi, nel Laboratorio di Genetica Medica dell’Ospedale “Di Venere” di Bari, il polo d’eccellenza individuato quale centro di riferimento dell’intero programma di ricerca. Ad accogliere il prezioso carico il dottor Mattia Gentile, direttore del Laboratorio di Genetica Medica, il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, il primo firmatario della legge, Fabiano Amati, e il direttore generale facente funzioni Asl Bari, Luigi Fruscio, assieme al team di 18 professionisti tra medici, biologi, infermieri e tecnici di laboratorio.

Alla base del progetto una doppia evidenza: il 72% delle malattie rare sono di origine genetica e fino all’88% hanno un esordio pediatrico. Di qui il ruolo importantissimo dei test genetici nella diagnosi e nella cura.

Il Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha affermato che il progetto di ricerca della ASL Bari è il risultato di un investimento in macchine e personale per consentire la risoluzione di problemi che spesso sono considerati irrisolvibili se non dopo il manifestarsi della malattia, mentre adesso la diagnosi non parte dai sintomi, ma da uno screening genetico nei primi giorni di vita.  Secondo il Presidente della Regione diviene concretamente possibile che malattie rare devastanti e invalidanti, oltre che costosissime nella loro gestione, vengano curate immediatamente con una aspettativa di vita pressoché normale, il che rende auspicabile l’estendere questo modello innovativo al tutto il sistema sanitario nazionale, in modo che tutti i bambini possano avere le stesse opportunità di guarigione.

Comunicati Stampa

Gli Ultimi Articoli