Meno di una settimana fa vi abbiamo raccontato dell’ambulanza in servizio nella postazione 118 “ex Cto”, rimasta bloccata 7 ore al Pronto Soccorso del Policlinico perché in attesa di vedersi restituire la barella spinale utilizzata per trasportare una paziente. Un problema serio nella gestione del servizio di emergenza-urgenza, quello delle attrezzature da ripristinare sui mezzi di soccorso dopo un intervento per poter essere di nuovo pienamente operativi, evidentemente non ancora risolto.

L’AASI Associazione Autisti Soccorritori Italiani ha preso carta e penna per scrivere, tra gli altri, al presidente della Regione Puglia, nonché assessore regionale alla Sanità, Michele Emiliano. Si tratta di una proposta semplice, basata sulla creazione di quelli che definiscono box di ripristino, capaci di rendere interscambiabili le attrezzature tra mezzi di soccorso e Pronto Soccorso. La speranza, ora, è che venga presa in considerazione o almeno che si apra un dialogo sull’argomento. Sull’organizzazione del 118, e sull’uso indiscriminato che gli utenti ne fanno, bisogna intervenire. Ne va della vita delle persone. Qui di seguito, in galleria, la lettera inviata a Emiliano.

print
Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here