Paradossi del lavoro in tempo di crisi. Se da un lato ci sono in Puglia decine di aziende sull’orlo della chiusura, a Modugno c’è lo stabilimento della Magneti Marelli su cui l’azienda ha deciso di investire. Ben 30 milioni, 9 dei quali finanziati dalla Regione. Tutto bene dunque? Non proprio.

L’azienda ha infatti deciso di assumere 55 unità tramite le agenzie interinali, cosa del tutto legittima si chiaro, violando però di fatto quel patto non scritto, con gli ex dipendenti, di tenere in considerazione chi ha già prestato servizio in passato, forte dunque di una già acquisita esperienza. Si tratta di ben 100 persone, non proprio poche quindi, che da stamattina protestano davanti allo stabilimento.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here