Per la morte del 46enne maresciallo dei Carabinieri, Vincenzo Di Gennaro, deceduto per le ferite riportate durante la sparatoria avvenuta questa mattina a Cagnano Varano, in provincia di Foggia, è stato arrestato un pregiudicato di 67 anni. Nella sparatoria è stato ferito di striscio, al fianco e al braccio, anche un altro militare di 23 anni, le sue condizioni non destano preoccupazione.

Arrestato giorni fa, il pregiudicato si sarebbe avvicinato alla Gazzella sparando verso i militari, era stato sottoposto ad una perquisizione per droga, almeno secondo una prima ricostruzione dei drammatici avvenimenti. I carabinieri erano intervenuti nella zona dopo la segnalazione di una lite in famiglia. I colleghi del maresciallo Di Gennaro hanno coperto l’auto di servizio con una bandiera tricolore.

Il Comando Generale dell’Arma ricorda su facebook il maresciallo ucciso: “”Una vita umana vale il mondo intero. E così il maresciallo maggiore Vincenzo Carlo Di Gennaro, 46 anni, morendo in servizio nella piazza di Cagnano Varano (FG), il paese dove lavorava presso la locale Stazione Carabinieri, è un mondo che scompare”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here