Claudio De Vincenti è il nuovo ministro alla Coesione Territoriale. Paolo Gentiloni, successore di Matteo Renzi a Palazzo Chigi, ha individuato nel professore romano l’uomo giusto per guidare in dicastero che dovrà occuparsi di promuovere e coordinare le politiche e le attività finalizzate allo sviluppo economico dei territori e delle aree urbane.

Nel governo Renzi, De Vincenti era stato sottosegretario alla Presidenza del Consiglio. Proprio tale ruolo lo aveva portato nel settembre del 2015 a sostituire l’allora premier nel corso della cerimonia di inaugurazione della Fiera del Levante di Bari. “La Tap – dichiarò all’epoca – è un’opera fondamentale per il Paese e che non inciderà su turismo ed economia del territorio”.

Non appena udite quelle parole, i sindaci salentini e qualche loro collega delle altre province pugliesi si alzarono dalle loro sedie e lasciarono lo Spazio 7 del quartiere fieristico barese. Chissà cosa avrà in mente il neo ministro De Vincenti per promuovere lo sviluppo economico del Mezzogiorno. Una cosa è certa: anche oggi a quelle parole la reazione dei primi cittadini pugliesi sarebbe la stessa.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here