È bastato scavare un po’ per rilevare una distesa di rifiuti:  buste di plastica, carta, copertoni, tubi, legno e corde.  I rifiuti, secondo l’ipotesi dell’accusa, dovevano essere smaltiti nella discarica di Conversano gestita dalla Lombardi Ecologia ma, come rivela il fascicolo, sono stati sotterrati a pochi metri dall’area coltivata.

Per gli investigatori i rifiuti potrebbero aver danneggiato le coltivazioni, ma le prime analisi effettuate sul terreno e sulle radici di alcuni arbusti hanno fornito risultati rassicuranti. Tuttavia nuovi esami sono stati predisposti: la rilevazione di fanghi di lavorazione industriale tra i rifiuti smaltiti illegalmente nella zona preoccupa gli esperti e si teme che i materiali possano aver inquinato la falda sottostante.

26 ottobre 2012

Erica Introna

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here