Michele Lobaccaro, autore e musicista dei Radiodervish, è l’ideatore del progetto culturale “Tre volte Dio”, nato in collaborazione con Abusuan – Centro Interculturale Città di Bari. La manifestazione, giunta quest’anno alla VII edizione, si propone come punto d’incontro delle tre religioni monoteiste per portarne alla luce le comuni radici utilizzando il linguaggio universale della musica.

Il cd contiene nove tracce, nove brani della tradizione ebraica, islamica e cristiana eseguiti dall’Ensemble Tre Volte Dio durante la scorsa edizione della manifestazione. Il libro raccoglie le riflessioni di Fratel MichaelDavide ispirate da queste musiche, offrendo un raffinato itinerario di meditazioni sul tema dell’Ascesi. Scrive infatti Lobaccaro nell’introduzione: «la grande trama nascosta che lega profondamente mondi lontani è svelata in queste tracce grazie alle assonanze e alle corrispondenze generate dalla musica»: questo rende possibile la convivialità di culture così diverse ma dalle radici così profondamente comuni.

Il disco è stato prodotto dal Centro Interculturale Abusuan e dalle edizioni la meridiana con il contributo di Puglia Sounds. L’Ensemble Tre Volte Dio che ha eseguito le musiche è costituito da importanti eccellenze del panorama musicale internazionale: Giovannangelo De Gennaro (voce e viella, esperto di musica sacra medievale); Pippo Ark D’Ambrosio (raffinato percussionista); Jeanette Yehoudian (voce) e Eitan Refua (santur), duo di celebri musicisti, portatori dal repertorio elegantissimo degli ebrei persiani; Kudsi Erguner (considerato il più grande suonatore di ney); e Fabrizio Piepoli (colto musicista barese, voce e santur).

A ciascuna traccia musicale MichaelDavide Semeraro fa corrispondere una sua “traccia”, una pista di riflessione, giocando sull’ambivalenza del termine «questo termine, in italiano, ridonda di una sua gradevole e significativa ambivalenza: dei brani musicali che sono e vogliono essere una traccia». Ma, aggiunge ancora, «qualcuno metterà il suo piede esattamente e scrupolosamente nella forma della traccia che trova davanti a sé… […] Altri cercheranno di fare nuove impronte, forse persino di osare nuovi percorsi… anche costoro dovranno rendersi conto che, in realtà, via via che la méta si avvicina e la cima si prospetta amica all’orizzonte, i passi non potranno che avvicinarsi fino a confondersi rimanendo magnificamente unici.»

«L’augurio – chiosa Michele Lobaccaro – è che si riesca a intravedere, per alcuni istanti, il disegno del tappeto comune, tutto da costruire, dove un giorno potremo posare una accanto all’altra le miriadi di storie nate negli ambienti ebraici, cristiani e islamici per il puro piacere di condividerle».

Il volume sarà presentato a Bari domani, giovedì 18 ottobre 2012, in un incontro presso l’Auditorium Vallisa di Bari (inizio ore 19). La presentazione apre l’annuale manifestazione “Tre volte Dio”.

Saranno presenti il curatore del progetto Michele Lobaccaro, la direttrice delle edizioni la meridiana Elvira Zaccagnino e don Antonio Parisi, responsabile nazionale per la musica sacra.

 

Giovedì 18 ottobre 2012 – ore 19

Auditorium Vallisa

Bari – Strada Vallisa

Ingresso libero 

Per informazioni:

Antonella Lucanie

ufficio stampa edizioni la meridiana

[email protected]

cell. 329.8391330

tel. 080.3971945 – 3346971

fax 080.3340399

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here