L’Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico di Bari ha avviato le procedure di screening sanitario al Sars-Cov-2 nei confronti dei 12 medici e 8 infermieri che nei giorni scorsi hanno partecipato durante l’orario di servizio e sprovvisti dei dispositivi di protezione individuale ad una festa privata organizzata in un reparto dell’ospedale pediatrico Giovanni XXIII.

Gli operatori sanitari identificati dalla control room sono stati sottoposti a tampone e, in attesa della valutazione dell’esito dell’indagine epidemiologica, sono stati cautelativamente sospesi dal servizio e messi in isolamento fiduciario. Pare che un medico sia risultato positivo.

L’obiettivo è quello di scongiurare subito la nascita di un eventuale focolaio nell’ospedale pediatrico che sta già subendo alcune conseguenze rilevanti a causa di quella festa.

Solo a seguito del risultato del tampone medici e infermieri potranno tornare in servizio. A scopo precauzionale gli ambienti del reparto coinvolto sono stati sottoposti a procedure di sanificazione.

“Sono stati effettuati tutti i tamponi sugli operatori sanitari coinvolti – sottolinea il Policlinico – Tra i 20, medici e infermieri, individuati dalla control room sulla base del tracciamento dei contatti stretti sono risultati negativi in 19. Solo uno il positivo. Prosegue da parte della direzione sanitaria l’attività di contact tracing”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here