A Torre a Mare una bravata di 4 minorenni ha impegnato con un insolito intervento due equipaggi della Squadra Volanti. I giovanissimi, mentre erano in mare a bordo di un pedalò, hanno notato la canoa di un bagnante per alcuni istanti fuori dalla sua vigilanza e se ne sono furtivamente impossessati. Lo rende noto la Questura con un comunicato stampa.

A bordo della canoa l’uomo aveva lasciato alcuni effetti personali tra cui il portafoglio con una somma di denaro e le chiavi di casa; la vittima, avvedendosi del furto tentava di raggiungere i giovani a nuoto che abbandonavano la canoa senza però dimenticare di trattenere la pagaia, in modo da non essere inseguiti in mare dalla vittima e i suoi effetti personali. Recuperata la canoa, il bagnante ha chiamato il 113 dando notizia di quanto accaduto.

Gli agenti, giunti sul lido, per bloccarli, sono stati costretti a seguire a vista il natante sino a quando i giovani hanno raggiunto il ‘bagnasciuga’ su una vicina spiaggia, nel vano tentativo di far perdere le proprie tracce.

Identificati i 4 minori, un maschio e tre femmine, tutti ‘figli d’arte’, sono stati deferiti all’A.G. competente per furto aggravato e poi affidati ai rispettivi genitori; denaro e chiavi di casa sono stati restituiti al proprietario.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here