Una decina di giorni fa, nella zona popolare di San Girolamo a Bari, si è sfiorata la tragedia. Una bambina di 4 mesi è stata colpita in faccia da alcuni calcinacci, caduti giù dalla pensilina e dal terrazzo della palazzina N1, riportando un trauma cranico contusivo.

Già all’epoca avevamo denunciato come la caduta dei calcinacci fosse solo uno dei problemi della zona. I pali dell’illuminazione dondolano, sono completamente “marci” e rappresentano un pericolo per tutti.

Questa mattina i residenti della zona si sono risvegliati con una brutta sorpresa. Intorno alle 8.30 uno dei lampioni è caduto al suolo a causa del forte maestrale che sta soffiando da qualche giorno nel Barese.

Il palo è precipitato proprio davanti al palazzo dove abita la piccola miracolata. Un boato così fragoroso da aver allertato diversi residenti. Poco prima un dipendente dell’Amiu, chiamato da uno dei residenti, era transitato nelle vicinanze del lampione, dove è parcheggiata la bicicletta di un bimbo che abita di fronte.

Sul posto sono giunti i Vigili del Fuoco la Polizia Locale e i tecnici dell’Arca che, stando a quanto la stessa agenzia ci ha comunicato stanno provvedendo alla messa in sicurezza. Il problema, però, riguarda la quasi totalità dei pali della pubblica illuminazione della zona.

I residenti restano increduli rispetto alle modalità di intervento lontane da una vera riqualificazione delle abitazioni e degli spazi comuni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here