Furti in abitazione di veicoli in sosta. Con questa accusa è stato arrestato dalla Polizia di Stato Donato Fabio Ruggieri, 38enne barese. Inoltre è stato denunciato per ricettazione, truffa e sostituzione di persona.

I poliziotti del Commissariato di P.S. “Bari Nuova – Carrassi” hanno scoperto all’interno di uno stabile un allaccio abusivo di energia elettrica, circostanza che dava impulso ad una attività d’indagine durante la quale gli agenti hanno identificato il proprietario della abitazione collegata direttamente al contatore condominiale.

L’intervento dei poliziotti, insieme a tecnici specializzati dell’Enel, ha consentito di ripristinare il corretto funzionamento del contatore del condominio; circostanza che non impediva al predetto di riallacciarsi, nuovamente e abusivamente, all’impianto elettrico condominiale. Ciò determinava quindi un nuovo intervento degli agenti e del personale tecnico specializzato che ripristinava la corretta fornitura di energia elettrica al condominio.

Il 22 gennaio scorso, nelle prime ore della giornata, gli agenti hanno perquisito l’appartamento del Ruggieri ed hanno rinvenuto una pistola lanciarazzi, una paletta recante, oltre al simbolo della Repubblica la scritta “Polizia Municipale – Città di Bari”, nonché un giubbone del medesimo Corpo di Polizia; inoltre sono stati rinvenuti alcuni documenti d’identità e carte di credito e di debito, di provenienza furtiva, nonché alcuni impianti stereo di veicoli di diverse marche anche questi di dubbia provenienza.

Nel proseguo dell’indagine è stato appurato che l’arrestato, utilizzando i dati di un ignaro cittadino, aveva sottoscritto a nome di quest’ultimo un contratto per la fornitura di energia elettrica per la sua abitazione. Ciò consentiva alla compagnia erogatrice di procedere al distacco dell’utenza, evitando che potessero essere addebitati costi al malcapitato.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here