Automobilisti in trappola, allagamentie strade come fiumi in piena. Pomeriggio di terrore in buona parte di Bari e dei paesi dell’hinterland a causa di un nubifragio abbattutosi tra le 13 e le le 16. L’acqua è caduta così fitta da sembrare nebbia. Tanta gente è ancora alle prese con scope, secchi e palette per liberare abitazioni e scantinati dall’acqua. Decine le chiamate ai vigili del fuoco. Il luglio più piovoso degli ultimi decenni continua a fare paura e rovinare le vacanze a molti turisti. Otto famiglie sono rimaste isolate in contrada Padovano, a Mola di Bari. Le fotografie della galleria si riferiscono ad Adelfia e alla statale 16, all’altezza di Torre a Mare. Sulla zona è in volo un elicottero della Protezione Civile. Un automobilista ha avuto un malore ed è stato soccorso dal 118. I vigili del fuoco sono intervnuti con canotti e idrovore per liberare dall’acqua il manto stradale. Code anche finoa 10 chilometri. La situazione peggiore tra Torre a Mare e Mola. Per chi arriva da sud si consiglia di prendere l’uscita Conversano e proseguire all’interno. Per chi arriva da nord, invece, bisogna procedere sulla statale 100. Il maltempo, secondo quanto riferiscono gli esperti, dovrebbe proseguire almenno fino a mercoledì prossimo. In arriva una bomba d’acqua, massima allerta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here