foto di repertorio

E’ quanto emerso durante la Direzione Regionale della UIL Scuola di Puglia tenutasi quest’oggi a Bari. Giovanni Verga, Segretario Generale della UIL Scuola Puglia, in vista della riunione convocata per il prossimo 18 giugno dall’Assessore regionale Alba Sasso, proprio su richiesta della UIL Scuola e che vedrà la partecipazione delle Organizzazioni Sindacali, dell’Ufficio Scolastico Regionale, degli Assessori Provinciali ed del Presidente dell’ANCI Puglia, si aspetta una soluzione che tenga conto del dettato costituzionale.

“Abbiamo allertato – continua Verga – la Segreteria nazionale e l’ufficio legale al fine di tutelare i lavoratori che da questa norma sono stati danneggiati. Inoltre, martedì 19 giugno, si svolgeranno, in ogni provincia pugliese, assemblee sindacali simultanee rivolte al personale docente e ATA per riferire sull’esito dell’incontro e per discutere su eventuali azioni da intraprendere. Certo: la lungimiranza della giunta regionale ha centrato l’obiettivo che salverebbe centinaia di posti di lavoro. L’accoglimento del ricorso è motivo di profonda soddisfazione, ma ora è giunto il momento di passare all’azione, dando un segnale tangibile contro la politica dei tagli e degli accorpamenti selvaggi che ha afflitto la scuola per troppo tempo e che la 133 avrebbe certificato, rivalutando un’offerta formativa che si basi sul principio di territorialità e sul patto formativo tra scuola e famiglia”.

(Comunicato Stampa Uil Puglia)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here