L’anno scorso fu il lingotto di cioccolato amaro a non addolcire la riscossione entro Natale della mancata tredicesima. Nel 2017 nulla di nuovo sotto l’albero dei dipendenti di Telenorba, sempre più azienda della famiglia Montrone, dove i soci di minoranza sono ormai semplici nome senza alcuna voce in capitolo, men che meno per la spartizione dei denari. Riceviamo e pubblichiamo la lettera di un insospettabile dipendente dell’emittente di Conversano.

LETTERINA A BABBO MONTRONE
Caro Babbo Montrone,
anche quest’anno siamo stati cattivi: la tredicesima non è arrivata e non sappiamo se arriverà. La nostra tredicesima prevista per legge è utilizzata soprattutto per pagare le sempre più salate bollette e solo se avanza impieghiamo qualcosa anche per comprare i regalini da mettere sotto l’albero. Anche quest’anno, come ultimamente hai fatto nella tua azienda, investirai la nostra tredicesima in nuove auto; per pagare ospitate di personaggi che allietano le tue trasmissioni; per il famoso lingotto di cioccolato comprato dalle suore e per contribuire con uomini e mezzi al mega spettacolo di fine anno firmato Radionorba.

Caro Babbo Montrone, ci portavi il panettone e lo spumante e da qualche anno neanche più quello, solo cestini di prelibatezze lattiero-casearie per pochi intimi e personaggi famosi.
Caro Babbo Montrone, eravamo una grande famiglia di stampo meridionale, ma da quando ti sei liberato di circa 40 dei tuoi cari figli oggi non hai più nemmeno il coraggio di riunirci tutti per farci gli auguri. Siamo diventati solo numeri da tenere fin quando non si crea la possibilità di liberartene.

Caro Babbo Montrone, non so se nel 2018 nella nostra azienda qualcosa cambierà, so solo che siamo cambiati noi, in peggio, pestandoci i piedi l’un con l’altro e vivendo alla giornata, con la sola speranza di arrivare un giorno alla tanto sospirata pensione. Da parte nostra la volontà e la voglia di dare sempre tanto con la speranza che si possa ricevere qualche gratificazione. Non puoi neppure immaginare quanto ci farebbe piacere.

Stiamo diventando sempre più la succursale provinciale di Rai e Mediaset (vedi la vendita dei ponti a Rai Way), quando rimanere legati alle nostre radici è la cosa più bella è importante. Una pubblicità diceva: “Comprate prodotti locali, perché aiuta a far crescere ile aziende ed i negozi sotto casa”. Nonostante tutto, buon Natale Babbo Montrone.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here