Una richiesta indirizzata alla Regione Puglia per avere un sufficiente contributo che dia continuità alla sperimentazione dei progetti in atto per il 2015. È quanto ha promesso il Rettore Antonio Uricchio al termine dell’incontro “Innovare attraverso i servizi tecnici-amministrativi, progetti sperimentali al Servizio dello Studente” svoltosi nell’Aula Magna “Aldo Cossù” del Palazzo Ateneo dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro.

Al centro dell’evento, un percorso intrapreso all’inizio di quest’anno dove Regione e Uniba hanno investito in progetti a sostegno della didattica e dei servizi a favore degli studenti, affidati al personale tecnico-amministrativo a tempo determinato. Alla soglia della scadenza, purtroppo, una parte delle attività non è stata ancora completata, perché l’avvio del piano è avvenuto con tempistiche differenti rispetto a quelle preventivate in origine, e i progetti andrebbero sperimentati per non lasciare cadere nel vuoto l’investimento sostenuto.

L’evento, proposto e suggerito dal Coordinamento del personale amministrativo a tempo determinato, ha riscosso un grande successo, infatti ha visto la partecipazione di un vasto pubblico composto dai rappresentanti delle tante associazioni studentesche universitarie, da personale tecnico amministrativo, da docenti, dirigenti dell’Ateneo, responsabili sindacali di livello aziendale, provinciale e regionale.

Sono intervenuti tra gli altri la Dirigente del personale della Bosch S.p.A. dott.ssa Camilla Galtieri, un ex studente laureato in giurisprudenza in apprendistato presso la Confartigianato avvocato Umberto Castellano, i quali hanno testimoniato fattivamente la qualità dei servizi erogati dalle unità di personale a tempo determinato.

Importantissimi gli interventi della dott.ssa Pasqua Rutigliani, Direttore Generale Vicario e Dirigente del personale, dell’Assessore al Diritto allo Studio prof.ssa Alba Sasso, e del Magnifico Rettore prof. Antonio Felice Uricchio, che hanno sottolineato l’importanza di dare continuità a questo tipo di collaborazione tra Regione e Ateneo, mantenendo in vita questi progetti che producono risultati tangibili in termini di qualità del servizio erogato e di diritto allo studio.

L’Assessore, da parte sua si è impegnata ad esaminare con la massima attenzione la proposta che Uniba farà pervenire.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here