Nelle giornate in programma si presterà particolare attenzione anche alla ricerca nei settori della nutrizione, della salute e della sostenibilità con il coinvolgimento di gruppi di ricerca anche nel campo dell’alimentazione, dell’energia pulita, della biodiversità, dell’ambiente e delle neuroscienze.

Il primo appuntamento, quindi, si terrà alle ore 18:00: in diverse zone del Campus i presenti avranno la possibilità di assistere a “Proiezione Minilezione scientifiche e Miniesperimenti su schermo” fino alle ore 20:00. Nell’area dell’Ateneo “Aldo Moro”, invece, in concomitanza con la proiezione, sarà possibile partecipare alla conferenza “Lievito naturale, tra tradizione e innovazione” e infine nell’Orto Botanico del Campus avrà luogo una cerimonia durante la quale sarà piantato un Arbulus Unedo, in onore di uno dei Mille garibaldini.

Alle 19:00 partiranno invece le attività presso la Facoltà di Scienze Biotecnologiche, in cui si darà ufficialmente inizio alla manifestazione e un altro evento in Piazza del Ferrarese, alla stessa ora, che durerà fino a mezzanotte, tra proiezioni e mostre fotografiche. L’evento continuerà fino alle ore 23:00 in tutti gli edifici universitari, escluso il Museo Orto Botanico del Campus, mentre sarà possibile seguire le ultime attività in programma fino a mezzanotte, dirigendosi in piazza.

Quest’anno partecipano all’evento, per la prima volta insieme, gli atenei di Foggia, del Salento, del Molise, della Basilicata e di Bari, che parteciperà alla “Notte dei ricercatori 2011” con un progetto UniFederLab, approvato e finanziato dall’Unione Europea con il supporto dell’amministrazione comunale del capoluogo pugliese.

 

Tommaso Paolo Dattoma

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here