foto di repertorio

Avrebbe prestato 30mila euro a un imprenditore di Noicattaro per poi pretendere la restituzione del doppio della somma. Con l’accusa di usura è stato arrestato un uomo di 63 anni, di Fasano. I fatti risalgono allo scorso maggio: i documenti sono emersi durante un controllo fiscale in un’azienda di Noicattaro.

L’uomo arrestato, secondo gli investigatori, avrebbe applicato un tasso usuraio del 200 per cento. Decisive, ai fini dell’indagine, sono state le intercettazioni telefoniche e ambientali raccolte dai militari nel corso dei mesi.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here