Quanto dista la penisola Scandinava, e per la precisione la Finlandia, da Bari? Geograficamente circa 2700 chilometri, ma culturalmente molti di più. Ce ne siamo accorti lo stesso giorno in cui siamo andati a inaugurare la nostra farmacia all’aperto, in cui abbiamo esplorato il parcheggio ex Mulata scoprendo auto rubate abbandonate e un’immensa discarica a cielo aperto. Proprio in questo scenario deprimente abbiamo trovato un libro di geografia abbandonato, aperto proprio sulle pagine riguardanti la Scandinavia.

Una vera e propria isola felice per incivili e sporcaccioni: così si presenta quel fazzoletto di terra compreso fra Mungivacca e Triggiano. Qui i luridi hanno trovato il proprio paradiso: un’intera distesa di campagna abbandonata e incontrollata dove poter gettare rifiuti di qualsiasi genere lontani da occhi indiscreti e soprattutto senza il pericolo di essere scoperti. Per chi invece queste strade le percorre solo per una corsetta è costretto a godersi suo malgrado uno spettacolo indecente.

print

1 COMMENTO

  1. Che indecenza. Tutta l’Italia è ridotta a questo schifo. E nessuna, dico nessuna delle forze politiche pronte a scannarsi per le prossime elezioni politiche ha la benchè minima proposta per cercare di arginare e risolvere questo problema. Il ciclo dei rifiuti domestici, lo smaltimento corretto dei rifiuti industriali, la raccolta differenziata: perchè non si pensa ad un programma concreto sul lungo periodo a livello NAZIONALE? Dobbiamo continuare a mangiare la spazzatura a vita? Sì, a mangiare. Perchè è questo che gli ignoranti, incivili e trogloditi che buttano il sacchetto in campagna non capiscono: quella spazzattura finisce nel terreno, nell’aria, nell’acqua, nella frutta, nella carne…. E di che c***o campate voi??? Di aria fritta??? Ci sarebbe da emigrare un altro pianeta! Ma saremmo in grado di devastare anche quello.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here