Il primo portale che punta a far riflettere sulla qualità della vita nelle città, per contribuire a renderle davvero a misura di bambino. Il portale è nato a Bari e in soli tre giorni ha già ha ricevuto centinaia di segnalazioni e una valanga di iscrizioni.

Cittadeibimbi.it  ha una sezione nazionale, con rubriche di medici specialisti (il pediatra Michele Quercia, primo dirigente del Policlinico di Bari e la nutrizionista Giulia Di Pietro), una cliccatissima rubrica dal titolo “Le domande dei bambini”, curata dalla giornalista calabrese Concetta Guido e altre due rubriche, curate l’una direttamente dai bimbi che vogliono scrivere sul sito le loro storie di fantasia (I racconti di Bibi) e l’altra da una nonna, Donatella, che di settimana in settimana scrive dei “Passatempi” che lei stessa si ingegna a mettere in campo con i suoi 4 nipotini.

Ma la vera mission di Cittadeibimbi.it è quella di soddisfare le esigenze informative (e non solo)  degli internauti delle singole città. Cittadeibimbi.it ha già una sezione del portale dedicata alla città di Bari, dove si possono trovare notizie e appuntamenti utili alle famiglie, soprattutto a quelle con figli dagli zero ai 18 anni. In programma, a pochi giorni dal debutto, anche il varo delle edizione di Cittadeibimbi.it in altre città: Potenza sarà la prossima tappa. E a seguire nuove pagine del portale saranno dedicate addirittura agli internauti di Roma e successivamente alla Bat (Barletta, Andria e Trani).

Cittadeibimbi.it non è solo informazione, ma è anche comunicazione circolare. Nasce come una grande famiglia allargata che con l’aiuto del web e dei social network vuole che siano protagonisti le mamme e i papà, le nonne e i nonni, gli zii, le maestre, i prof, i giovanissimi.  Nelle redazioni locali  hanno fatto ingresso a pieno titolo i papà. Uno in ogni città per raccontare la vita di genitore e il loro rapporto con la città, ciascuno nel suo blog.  A Bari il compito è affidato a Gigi Carrino, responsabile della comunicazione dell’agenzia Arpa della Regione Puglia, ma soprattutto padre di due bimbi, che ha già deliziato i web lettori di cittadeibimbi.it con i suoi primi interventi, che galoppano sui social network.  Per cercare di discutere e ragionare su città baby-friendly e family-friendly cittadeibimbi.it coinvolge anche mamme-antenna e maestre/prof-antenna (rispettivamente le Bibi’s Angels e le Bibi’s Teachers ) che capitanate da Bibi, la mascotte della nostra city virtuale saranno i “radar” di  quartieri e istituti cittadini. A Bari hanno già preso egregiamente servizio (attivo ma volontario) le prime due capitane, la supermamma sempre in prima linea Maria Delia Borricelli e la maestra Margherita Milone dell’istituto comprensivo Balilla.

 

Ma quel che incuriosisce di più, perché resta ancora non svelato nella cittadeibimbi.it e’ l’inquilino di Telebibi, la webtv del portale. Qui al momento c’è un esilarante spot di Capitan Loconte, la voce dei bimbi e il portavoce delle famiglie baresi che nei panni dell’eroe, al servizio del benessere dei più piccoli, promette di stanare chi ci amministra e non ha ancora capito che le nostre città le vogliamo a misura di bambini e famiglie. Il suo impegno sarà deciso e costante, ogni sabato con una nuova puntata sulla web-tv di cittadeibimbi.it e sulla pagina facebook del portale.  Il primo attesissimo appuntamento, per vedere in azione Capitan Loconte è sabato 28 aprile. Potrete seguire le sue avventure anche su www.ilquotidianoitaliano.it

25 aprile 2012

Daniele Leuzzi

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here