In occasione del decennale della manifestazione, infatti, l’Assessorato alle Politiche Educative e Giovanili del Comune di Bari ha deciso di realizzare una sorta di gemellaggio tra i giovani baresi e i loro coetanei romeni, spagnoli, portoghesi e greci. A unirli, l’amore per l’arte in tutte le sue espressioni: pittura, scultura, musica, folklore, artigianato, scrittura, fotografia.

Il “Settembre della creatività giovanile” si configura, così, come un’iniziativa con la quale i giovani (baresi e di tutto il mondo) mostrano la propria volontà di farsi spazio, di far sentire la propria voce all’interno della città e nel mondo, e non attraverso rumorose e spesso violente manifestazioni di piazza, ma solo mettendo a frutto i propri talenti artistici.

Saranno circa 50 i giovani creativi che animeranno gli eventi pubblici in programma per il 20, il 22 e il 24 settembre: stasera, in particolare, l’appuntamento è alle 21 davanti allo Spazio Giovani di Via Venezia 40 per un corteo che passerà per piazza Ferrarese e corso Vittorio Emanuele II e tornerà indietro, animato da musica, spettacoli di giocoleria e performance circensi.

Per giovedì 22, in piazza Mercantile, alle 21 è previsto un Open Stage dal titolo “Renegade” con performance individuali e collettive da parte dei giovani baresi e la presentazione dei primi risultati dello scambio tra gli artisti delle diverse nazionalità.

Sabato 24, infine, sempre alle 21, nel centro storico di Bari la manifestazione sarà chiusa da spettacoli teatrali, circensi e dalla proiezione dei video girati e prodotti dalle ragazze e dai ragazzi delle associazione coinvolte nello scambio giovanile.

Alessandra Morgese

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here