Il personale della Guardia Costiera del Nucleo Operativo di Polizia Ambientale della Direzione Marittima di Bari, nell’ambito di alcuni controlli sul litorale costiero a nord di Monopoli, ha notato nella Località Pantano la costruzione di opere edili, in parte ricadenti, nella fascia di rispetto dei 30 metri dal confine demaniale marittimo, zona sottoposta a vincolo paesaggistico.

Gli uomini della Guardia Costiera sono intervenuti nel momento dell’esecuzione di una gettata di cemento armato realizzato abusivamente rispetto alle vigenti autorizzazioni edilizie e finalizzato alla costruzione di una piscina. Hanno per tanto operato il sequestro probatorio dell’intera area per una superficie di circa 5.500 mq., comprensiva di tutte le opere annesse. Infatti grazie all’ausilio di un tecnico comunale, sono stati certificati una serie di interventi edili nell’area dell’immobile eseguiti in difformità alle norme vigenti.

Tutti i soggetti coinvolti, quali il proprietario, il direttore dei lavori e l’impresa esecutrice delle opere, sono stati denunciati a piede libero all’Autorità Giudiziaria.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here