Durante la serata di venerdì scorso, 5 aprile, una pattuglia della Polizia Ferroviaria Reparto Operativo di Bari ha notato, nella Stazione Centrale, un uomo che gesticolava, senza un apparente motivo. Gli agenti lo hanno allora avvicinato per procedere a un controllo, constatando che il soggetto aveva evidenti problemi psichici poiché proferiva frasi prive di senso.

Nel corso degli accertamenti, è venuto fuori che l’uomo, un 46enne della provincia barese, si era allontanato da una Comunità protetta di Alberobello. Gli agenti hanno così contattato l’Amministratore di sostegno della Struttura, che ha inviato sul posto un operatore al quale gli agenti hanno affidato il 46enne.

Dall’inizio dell’anno sono state ritracciate 9 persone tra cui 4 erano minorenni. Per meglio mettere a proprio agio le persone in difficoltà, il Compartimento Polizia Ferroviaria per la Puglia, la Basilicata ed il Molise, ha ideato il progetto “S.O.S. disagio psichico”, selezionato come buona prassi nazionale dal Ministero dell’Interno, con lo scopo di tranquillizzare la persona che fugge e riaffidarla ai familiari o educatori nel tempo più breve possibile, cercando di evitare reiterazioni di fughe e situazioni di pericolo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here