Poche volte nella vita capita che la propria squadra di calcio riesca a salire di categoria. Quando succede è d’obbligo festeggiare, ma se accade durante un’emergenza sanitaria probabilmente bisognerebbe mettere da parte l’orgoglio per la propria squadra ed evitare assembramenti.

A Bitonto, invece, una folla di tifosi sfegatati ha messo da parte la paura per un possibile contagio e ha deciso di scendere in piazza per festeggiare la promozione in serie C della squadra di calcio cittadina. I neroverdi, per la maggior parte senza mascherina, con trombette e cori da stadio, hanno manifestato tutto il loro orgoglio, in barba alle regole.

Esterrefatto da quanto accaduto, il sindaco Michele Abbaticchio, ha richiesto l’intervento di Polizia e e Vigili Urbani. “Mi ripeto, siamo felicissimi per la promozione dell’US Bitonto. Ma vi avevo pregato di non festeggiare in piazza per i noti motivi. Sono intervenute le forze dell’ordine e dopo 20 minuti sono riuscite a riportare la situazione generale in stato di sicurezza. Con qualche sanzione. Alcuni sono stati riconosciuti e credo saranno perseguiti. Mi dispiace, davvero, per tutto quanto quello che ne consegue”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here