Riprendere e finire il campionato di Serie A al Centro-Sud. È questa al momento l’ipotesi più concreta sul piatto della Lega Calcio. È un’idea che sta prendendo corpo e di cui si sta discutendo, come ha confermato Walter Ricciardi dell’OMS, consigliere del ministro Roberto Speranza.

“Al centro-sud non c’e’ stata quell’esplosione terribile del Nord. Differenziare le aree per livello di rischio è giusto, stiamo proponendo di giocare al centro-sud, non ha senso vietare attività – ha dichiarato Ricciardi -. D’accordo a giocare al Centro-Sud? È quello che diciamo da qualche settimana”.

In un primo tempo si pensava di andare a Napoli, ma la presa di posizione del Governatore Vincenzo De Luca, che minaccia di chiudere la Campania, costringe a studiare anche altre soluzioni. Si è valutata dunque la regione Lazio: l’Olimpico, 5 campi all’Acqua Acetosa, poi Rieti, Frosinone e Tivoli (dove andrebbero in ritiro gli arbitri). Sky si accontenterebbe di avere solo 6 telecamere invece di 12, e non ci sarebbero nemmeno Var e gol line technology. L’emergenza impone che bisogna fare il possibile e l’impossibile per finire questa stagione maledetta. Oltre al Lazio si sta valutando l’ipotesi di giocare partite anche a Bari, Palermo, Catania.

La Lega Pro intanto in un’assemblea il 4 maggio dovrà decidere sulla conclusione della Serie C. La proposta: bloccare le retrocessioni, promozione in B delle 3 capoliste dei gironi più una una sorteggio tra quelle in zona playoff.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here